Gli Asfaltatori in camper: Caselli e Barberini chiudono le buche

Non si può dire che la stagione non sia quella giusta per asfaltare e chiudere le buche…Luca Caselli, sindaco di Sassuolo (PDL) e Stefano Barberini, capogruppo Lega Nord in Consiglio Comunale a Modena hanno deciso che è il momento di agire. Perchè vogliono asfaltare? Perchè anzichè di rottamare sentono un pressante bisogno di aggiustare. E cosa asfaltano i due baldi giovani? Le buche, le buche della politica, in particolare della destra di cui fanno parte.

Da dove nasce l’idea? Dall’esperienza che Barberini ritiene per certi versi poco positiva in Consiglio Comunale. A dare fastidio è l’incapacità di sognare in grande, di buttarsi nella lotta politica per dedicarsi invece alla cura del proprio orticello da parte di molti consiglieri. Dal progetto dovrebbe uscire un insieme di regole ispirate al semplice buon senso e in grado di far tornare la politica di destra a livelli accettabili e soprattutto condivisi dagli elettori. Sotto accusa anche la distanza della grande politica dalla gente che Luca Caselli illustra efficacemente parlando della sua insofferenza alle discussioni all’interno del partito sugli equilibri al Senato o altri argomenti di alta politica: “Io faccio marciapiedi e me ne vanto perchè sui marciapiedi ci cammina la gente (…) sugli equilibri politici al senato non ci cammnina nessuno” (non ne sarei così sicura, c’è chi cammina sulle acque e chi ci riesce perfino in Piazza Grande, dunque…).

Gli esempi di Caselli (mitico quello della revisione della macchina:”oggi vado a fare la revisione della macchina. Entro nel tunnel della revisione, c’era un signore davanti a me che aspettava… mi guarda e dice: ” ma lei assomiglia al sindaco” ” eh lo so me lo dicon tutti (…)salta su il ragazzo delle revisioni e fa: ” il sindaco mica viene a fare la revisione lui” ” ho detto eh alla grande ma secondo te il sindaco viene qua a fare la revisione?” Poi il sindaco non c’avrà neanche la sua macchina usa quella che paghiamo noi eh certo ma secondo te(…) “.Poi il sindaco si palesa con il libretto e possiamo solo immaginare il magone del povero meccanico…) servono ad illustrare la carenza di comunicazione tra il Governo e la base elettorale e l’idea che le persone hanno dei politici, considerati poco onesti e festaioli e pongono la necessità di dialogare con gli elettori al primo posto tra le priorità. Caselli suggerisce ai politici di frequentare le feste paesane, di fare la spesa, di fermarsi un attimo e cercare di capire gli umori che circolano. Infine, Caselli parla della necessità di coesione nella destra, sia all’interno dei partiti che della coalizione.

Obiettivo finale?

L’assalto al castello, allo scranno più alto del Municipio. Insomma, obiettivo è la presa di Modena che passa attraverso l’asfaltatura, cioè la rimessa in sesto della destra.

Che dire…staremo a vedere, faremo qualche puntata al camper…

 

Related posts

Modena Come giornale online Modena Come giornale online Emilia Romagna. GMComunicazione - modenacome@gmail.com
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: