Movida modenese

Leggiamo sulla Gazzetta di Modena che l’obiettivo dell’assessore al centro storico è quello di portare i giovani in centro di sera per rivitalizzarlo: “”Ci stiamo riuscendo””

Missione compiuta, troppa grazia Sant’Antonio.

I residenti di Piazzetta della Pomposa hanno gli occhi fuori dalla testa per la disperazione. Ma dovevate rivitalizzare proprio questo pezzetto qui? Solo questo? E pare di sentirli: “chi ci rivitalizza a noi quando suona la sveglia dopo l’ennesima notte insonne?”

Riprende l’assessore: “Adesso si tratta di arrivare a regolare meglio il rapporto tra divertimento ed esigenze dei residenti.”

Ma va?

Sono da sempre convinta che l’unico modo per rendere sicuro un centro storico sia viverlo il più possibile, di giorno e di notte. E sono anche convinta che chi in centro storico ci abita non possa lamentarsi troppo se c’è passeggio o chiacchiericcio sotto le finestre, in alternativa può optare per la campagna.

Ma un numero imprecisato di giovani stipato in una piazzetta non passeggia, non chiacchiera, fa casino. E’ inevitabile. Verso le due, le tre, dopo l’ennesima birra fai fatica a controllare il tono di voce. E fai fatica anche a controllare la vescica.

Va bene l’indotto, va bene che i giovani amano spostarsi a camionate e stare vicini vicini ma questo non è il modo per rivitalizzare il centro storico.

E’ la via più sicura per creare un problema.


Puoi stare sicuro che la situazione ti sfuggirà di mano e non avrai altra strada che la repressione, più o meno convinta.

Infatti: “Per cui cercheremo di far rispettare meglio il diritto al riposo stroncando le forme di degrado e inciviltà.”

E’ in arrivo l’ordinanza che vieterà di portare bottiglie e bicchieri di vetro fuori dai locali. Era ora. Ieri sera passeggiando mi sono trovata ad un centimetro dal dito un vetro incastrato nell’acciottolato con la punta in su, non credo fosse solo.

Stamattina sarà firmata anche l’ordinanza che, tra le altre cose, vieta di bere fuori dai locali. Basterà? Non sarebbe meglio spalmare in tutto il centro locali di tendenza costringendo i ragazzi ad una movida itinerante? Parafrasando Peppone, libertà di divertimento con l’obbligo di fare un po’ di sport…
Donatella Franchi


 

Related posts

Modena Come giornale online Modena Come giornale online Emilia Romagna. GMComunicazione - modenacome@gmail.com
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: