Titoli

Va bene, lo ammetto sono polemica, tutto quello che volete. E’ sabato e mi preparo a passare una giornata divertente, dovrei essere calma e tranquilla.

Tuttavia, un’occhiata ai giornali va data. L’Informazione esce sempre per prima. E incontro il fatidico titolo: “Errenord, soldi spesi male”. Concordo.

Sottotitolo: “Con 42mila euro si poteva pagare l’affitto a 40 famiglie”.

Dove, in Uganda?

Ma scusate, ormai tutti sanno che quei 42.000 euro saranno spesi in 4 anni. Se facciamo 42.000/4 arriviamo a 10.500 euro l’anno. Proviamo a fare 10.500/40 famiglie. Uguale? 262,5 euro a famiglia all’anno. Se vogliamo dire che 262 euro sono meglio di un pugno in un occhio ok. Ma se vogliamo dire che ci si paga l’affitto…

In conclusione: non si può fare informazione in questo modo. Non venitemi a dire che dentro l’articolo poi si parla anche dei 66.000 euro spesi per la televisione di condominio all’errenord. C’è scritto che la cifra è spesa dai modenesi. Nessuno deve fidarsi di quello che scrivo, dovete leggere l’articolo in questione. I 66.000 euro sono stanziati dalla Fondazione Cassa di Risparmio. Al limite sono un introito in meno per spese fatte meglio in città ma è proprio tirata per i capelli dire che li tirano fuori i cittadini.

E non ditemi che l’hanno detto Leoni e Mafredini. L’unica domanda che nasce spontanea leggendo l’articolo è: ma dove hanno fatto le elementari?

Bisogna mettersi d’accordo: o si cambiano i titoli degli articoli, o si cambia il nome della testata del giornale.

Donatella Franchi