L’incubo dell’orribile telo di Paladino continua.

Qualcuno ha pensato di essersi liberato dopo quasi 4 anni dell’orribile telo di Paladino? Se lo ha fatto ha sbagliato. L’unico modo di liberarsi dell’orrido telo è, in barba al detto popolare, buttare la bacinella insieme all’acqua sporca. In altri termini non ci libereremo dell’orribile telo se non liberandoci anche di questa amministrazione.

Dice Marino, l’assessore che veste sempre con la cravatta da cerimonia: “ Una parte andrà a ricoprire un luogo simbolico della città. Delle altre tre parti si discuterà, la prossima settimana, in giunta, vagliando la possibilità di un progetto.”

La giunta deve discutere di cosa fare del telo di Paladino ?????


Aggiunge Roberto Alperoli, l’assessore che si è inventato che Modena è stata la capitale del beat: “Nutro perplessità che il telo possa essere smembrato e ridotto a pezzi. Non si può trattare così un’opera d’arte che ha fatto parlare in tutta Italia. Credo che anche l’artista non vorrebbe una cosa simile. Occorre lavarlo e custodirlo. Non è escluso che in futuro, grazie a qualche sponsor, si presenti un’occasione significativa per impiegarlo, nella sua interezza, in altro luogo».

Dove ? A casa sua speriamo !!!

Qualche idea semplice, semplice dato che dell’orrido telo e di certi amministratori proprio non ne possiamo più.

Cosa si può fare con 4 mila metri quadrati di telo brutto e sporco. Farlo lavare a mano dalla giunta riunita in seduta ad oltranza ? Farlo poi stirare sempre a mano e a turno un po’ da Marino e un po da Alperoli ?
Farlo poi piegare con cura dal sindaco? E poi ? Bruciarlo in piazza grande il 31 dicembre ?


Related posts

Modena Come giornale online Modena Come giornale online Emilia Romagna. GMComunicazione - modenacome@gmail.com
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: