A proposito di polisportive

Riceviamo e volentieri pubblichiamo

La Città  e i cittadini hanno cambiato abitudini, gusti, esigenze e anche le offerte aggregative e sociali ne soffrono. Vanno in crisi le polisportive e questo rappresenta un duro colpo al mento della sinistra modenese che vede vacillare un sicuro pilastro di consenso, di voti e di permanenza al potere. Ma oggi (come ieri) le polisportive sono troppe (23) e devono affrontare anche loro la dura legge del mercato, fino ad ora bypassata dai generosi contributi pubblici e della Fondazione CDRM. L’aumento delle rette per i fruitori dei servizi suscita stupore e preoccupazione. Come al solito prevale populismo e opportunismo e si dimentica che le elargizioni del Comune provengono dalle tasche dei cittadini, anche di quelli che mai hanno messo piede in una polisportiva.

Il Comune, oggi, ha le sue rogne di bilancio da grattare. E’ giunto il momento della resa dei conti che lo costringe a fare ciò che avrebbe dovuto da tempo: mettere ordine nell’intero sistema d’intervento pubblico, abolendo i troppi privilegi e i tanti sprechi. Riorganizzare, razionalizzare, e accorpare sono le parole magiche anche per la gestione dei servizi, tra cui lo sport, di indubbia valenza sociale. Mi domando: sono ancora le polisportive centrali nel sistema sportivo modenese o sono superate, è ancora presente e sufficiente quell’antico entusiasmo che emanava dai promotori?

La Fondazione CDRM la si invochi come croce rossa per i “casi sociali gravi e indispensabili” che, purtroppo, non mancano, e non a soccorso delle difficoltà causate dalla cattiva amministrazione della sinistra modenese.

Contiamo che l’ass. Marino consideri suo dovere portare il confronto sul tema dello sport a Modena al più presto in Consiglio comunale, senza bisogno che l’opposizione ne solleciti la discussione con un ordine del giorno. Credo che così dovrebbero andare le cose in una istituzione che ha a cuore il bene dei propri amministrati. 

Gian Carlo Pellacani, consigliere comunale PdL

Modena, 26 ottobre 2011

Related posts

Modena Come giornale online Modena Come giornale online Emilia Romagna. GMComunicazione - modenacome@gmail.com
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: