Questo è solo l’ultimo esempio di come si lavora a Modena.

Riportiamo da Modena Qui.

” Si avverano così, a meno di un mese di distanza, le profezie dell’Udc, che lo scorso 14 ottobre aveva presentato un’interrogazione per chiedere al sindaco di ritirare il bando, perché sembrava confezionato ad arte per fare partecipare soltanto un soggetto: Cir.

Per scoprire il perché basta leggere il capitolato di gara.
Nei requisiti di capacità tecnica e professionale si imponeva ai partecipanti di disporre di almeno tre centri pasti, tutti collocati nel territorio di Modena e uno dei quali con la capacità di produrre almeno 6500 pasti al giorno.
I partecipanti avrebbero inoltre dovuto disporre di uno o più magazzini autorizzati per lo stoccaggio di derrate alimentari a non oltre 75 km da Modena.
Non solo.
Il subappalto veniva fortemente limitato ed era stata esclusa la possibilità di fare raggruppamenti temporanei di impresa.
In questo modo, secondo il partito di Casini, il Comune si precludeva la possibilità di far partecipare alla gara anche altri soggetti.

 


 

Related posts

Modena Come giornale online Modena Come giornale online Emilia Romagna. GMComunicazione - modenacome@gmail.com
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: