La Ghirlandina ritrovata

(guarda il video)

Questa volta lo sforzo dell’amministrazione Comunale si è visto. La Ghirandina illuminata, protagonista indiscussa della serata, le autorità insieme sul palco all’altezza della Preda Ringadora, nessuna polemica.
Andrea Landi, presidente della Fondazione Cassa di Risparmio si augura che i turisti possano vedere presto anche il Duomo libero dalle impalcature.
L’assessore Marino è consapevole della fortuna di vivere l’assessorato ai lavori pubblici in un momento storico
Gran bel lavoro davvero. Tre anni e tre milioni e duecentomila euro per un restauro che ha visto impegnati un centinaio tra tecnici, operai e restauratori per restituire a Modena e al mondo un capolavoro meraviglioso. Le tecniche utilizzate faranno scuola. L’architetto Rossella Cadignani, che ha diretto i lavori, può certamente andare fiera del risultato.


La corale Rossini ha intonato “Ghirlandeina”, un bagno nella melassa ma questa volta era indispensabile, la famiglia Pavironica non poteva mancare al taglio del nastro vicino alle autorità. Piccolo momento di smarrimento davanti al nastro senza le forbici prontamente reperite, cose che capitano e che movimentano la festa. O il Sindaco a quel punto sarebbe stato costretto a strappare il nastro con i denti…Per la Ghirlandina si fa questo e altro.
Alla fine castagne, bensone e lambrusco per tutti. Menù sobrio, modenese, intonato al momento economico e al giorno di San Martino.
Un passo avanti certamente rispetto alla manifestazione in occasione della caduta del telo di Paladino.


inaugurazione ghirlandina di castzine

Solo una piccola osservazione. La Corale Rossini merita di essere amplificata molto meglio. Per riempire veramente la piazza basta farla cantare prima a tutto volume, un richiamo irresistibile..
E’ l’undici undici undici e la Ghirlandina è di nuovo con noi.


Related posts

Modena Come giornale online Modena Come giornale online Emilia Romagna. GMComunicazione - modenacome@gmail.com
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: