Modena ha un’assessore alla sicurezza ? Forse !

Oggi da Modena Qui apprendiamo che nella notte di sabato 10 all’Erre Nord, splendido esempio di degrado, malcostume, inciviltà totale, questo sì un vero primato modenese e contemporaea incapacità di intervento da parte dei nostri mministratori, una donna è stata picchiata a sangue al decimo piano.
Ieri lundi 12 dicembre si è svolto il Consiglio Comuale e casualmente è stata discussa una inerrogazione su Erre Nord Tv una televisione di condominio, un intervento inutile e costoso di quasi 75 mila euro, questo sì una vera eccellenza modenese, voluto dall’amministrazione comunale ovviamente senza chiedere il parere di nessuno.
L’assessore alla sicurezza Marino è intervenuto in consiglio comunale parlando dell’Erre Nord come di una struttura ormai in via di beatificazione. Queste le sue parole riportate dal solito immancabile comunicato stampa del Comune di Modena.
“Il Palazzo ha avuto una importante funzione sociale: ha accolto i lavoratori del Meridione in città per lavoro. Poi, per loro, è arrivata l’integrazione e oggi mi auguro che l’Errenord possa diventare luogo di nuova integrazione, questa volta per i cittadini stranieri”.

Ora, assessore Marino io non posso presentare un’altra interrogzione in consiglio comunale, ma è tutta la città che si interroga. Mentre lei pronunciava quelle edificanti parole era a conoscenza di quanto era avvenuto la nott di sabato 10 dicembre ? Si o no.
Le possibilità sono soltanto due.
Se lei non era a conoscenza che una donna di origine africana fosse stata pestata a sangue all’Erre Nord, che congiuntamente in strada ci fossero altri problemi, mi permetta di dire che non capisco che cosa ci stia a fare come assessore alla sicurezza. Vuol dire che non conta praticamente niente e farebbe meglio ad andarsene.
Se al contrario Lei era a conoscenza di quanto avvenuto come ha potito ignorare la cosa e candidamente augurarsi che l’Erre Nord possa diventare quel paradiso di intergrazione ? Nello stesso identico modo dovrebbe andarsene immediatamente, in questo caso anche vergognandosi un po’.

E’ tragicomica la discussione avvenuta in consiglio comunale lunedi pomeriggio sulla tv di condominio, uno scandalo tutto modenese e tutto imputabile a questa giunta.

Questa la sequenza:

Sabato 10 verso mezzanotte all’Erre Nord

«Una ragazza urlava come se l’ammazzassero di botte e si sentivano i rimbombi di oggetti gettati ovunque contro le pareti», raccontano alcuni inquilini.

Lunedi 12 Consiglio Comunale

Marino: “Errenord tv è uno strumento pensato per diffondere il rispetto delle regole e per indurre comportamenti che migliorino la vivibilità e sviluppino il senso di appartenenza alla comunità. Il servizio è di supporto all’attività del portierato sociale”.

Sabato 10 verso mezzanotte all’Erre Nord

«La donna – continua la denuncia dei residenti – è di origini africane ed è a sua volta una prostituta.
Dal suo appartamento si sentiva un uomo che urlava e la picchiava selvaggiamente.
Nessuno aveva il coraggio di uscire dagli appartamenti e ci siamo sentiti via telefono con alcuni inquilini per decidere cosa fare».
Immediata, quindi, la chiamata alle forze dell’ordine, anche perché all’entrata del palazzo si verificavano altre violenze.

Lunedi 12 Consiglio Comunale

Marino: “La metodologia seguita è quella del coinvolgimento attivo dei residenti nelle attività di animazione, formazione e sensibilizzazione riguardanti la vita del condominio e del quartiere. Sono previsti anche periodici momenti di formazione tecnica”

Sabato 10 verso mezzanotte all’Erre Nord

Mentre il portinaio chiamava polizia e carabinieri, alcune prostitute volevano entrare nel condominio per salire con i clienti.
E poichè il portinaio non permetteva loro di entrare, visto quello che stava accadendo al decimo piano le donne, imbracciate le biciclette, avrebbero tentato di sfondare la porta usando le due ruote come ‘arieti’.

Lunedi 12 Consiglio Comunale

Marino: “Il progetto ha una valenza biennale – fino a fine 2012 – ed è stato interamente finanziato dalla Fondazione cassa di risparmio di Modena”, ha detto ancora l’assessore. “Sono stati destinati al progetto 66 mila euro per la produzione dei materiali video e 8 mila 700 euro per l’adeguamento e gli allestimenti della sala all’Errenord e dello studio di registrazione”.

Sabato 10 verso mezzanotte all’Erre Nord

Una vera e propria notte da incubo: «La donna non aveva nemmeno più il fiato per urlare per quante botte aveva preso – svela un residente che abita allo stesso piano della ragazza -.

Assessore Marino a Lei le conclusioni, scelga lei il momento opportuno.

Gabriele Morelli


Related posts

Modena Come giornale online Modena Come giornale online Emilia Romagna. GMComunicazione - modenacome@gmail.com
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: