Pioggia di interrogazioni inutili: ognuna ci costa 350 euro – Il Resto Del Carlino – Modena

La reale efficacia delle singole interrogazioni?  L ’elenco delle ‘evitabili’ si allunga a dismisura.  Tra queste il ‘Come evitare che i modenesi non siano inondati da fiumi di falsità sulle questioni urbanistiche?’ presentato da Salvatore Cotrino Pd e il ‘Quando il Comune pubblicizzerà i benefici fiscali del federalismo?’ di Walter Bianchini allora Lega Nord. Senza dimenticare il ‘Chi ha autorizzato il nuovo nome del PalaPanini?’ di Sandro Bellei Pdl e il grillino Vittorio Ballestrazzi che lancia l’allarme su ‘un distributore self-service chiuso nel quale gli automobilisti rischiano di perdere i propri soldi’. «Normale contratto con uno sponsor», ha spiegato la giunta al primo. «La colonnina self-service è senza mascherina, quindi è impossibile inserire banconote o carte di credito», ha risposto al secondo. Verifiche semplici da fare, fin troppo, senza dover passare dal Consiglio comunale.

via Pioggia di interrogazioni inutili: ognuna ci costa 350 euro – Il Resto Del Carlino – Modena.

 

Penso che molte interrogazioni presentate in consigli comunale nascano da una voglia di protagonismo di alcuni capogruppo di se stessi, monogruppi che esprimono un solo consigliere il quale approfitta così di una visibilità maggiore rispetto agli altri gruppi consiliari. Alcuni di questi in realtà conducono una campagna elettorale lunga una legislatura, parlando di fatto soltanto ai loro elettori, preoccupati più di di avere visibilità sui giornali che della reale utilità di molte interrogazioni. Altro dato è che tali monogruppi rappresentati da copogruppi di se stessi hanno anche buon gioco nel decidere in perfetta solitudine come spendere i soldi messi a disposizione per lo svolgimento dell’attività in consiglio comunale.


Related posts

Modena Come giornale online Modena Come giornale online Emilia Romagna. GMComunicazione - modenacome@gmail.com
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: