Sequestrato il film “Modena al cubo”

Il sindaco di Modena e avvocato penalista, Giorgio Pighi, ha querelato per diffamazione il giovane regista Gabriele Veronesi, e chiesto il sequestro del documentario intitolato “Modena al cubo”.

via Sequestrato il film “Modena al cubo” – Cronaca – Gazzetta di Modena.

Apprendiamo dalla Gazzetta di Modena che il sindaco ha querelato per diffamazione Gabriele Veronesi, l’autore della docu-inchiesta Modena al cubo.
Evidentemente a Modena parlare di urbanistica non è consentito più di tanto, soprattutto quando si documentano alcune critiche con rilievi documentati e inchieste filmate. Modena al cubo ha riscosso subito un grande successo di pubblico. E’ bene ricordare che mai è stato così elevato il numero dei comitati che si battono contro la politica urbanistica del Comune  di Modena.
Ora arriva la querela del sindaco e la richiesta di sequestro del documentario alla faccia dei proclami continuamente ripetuti di percorsi partecipati e condivisi con la città.
Noi esprimiamo la più ampia solidarietà a Gabriele Veronesi ed invitiamo tutti a mobilitarsi. Quando si arriva a chiedere il sequestro di un documentario, come quando si chiede di ritirare un libro dalla distribuzione vuol dire che gli argomenti cominciano a scarseggiare. Non ci sono più idee e allora si ricorre alla forza delle querele e dei tribunali. Gran brutto segno. Modena al contrario ha bisogno di discutere, di confronto aperto e leale. Modena al cubo evidentemente è un problema. O forse il problema è questa amministrazione completamente incapace di dialogare con la città. Diamoci da fare.


Related posts

Modena Come giornale online Modena Come giornale online Emilia Romagna. GMComunicazione - modenacome@gmail.com
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: