Strane sensibilità a Modena

Nella giornata di ieri dopo che si sono diffuse le interpretazioni più fantasiose, pilotate a livello nazionale da alcuni leader di partito, sempre gli stessi, anche Modena ha ceduto sullo stesso errore compiuto dal ministro che ha vietato in tutta Italia la “notte dei musei” in segno di lutto e cordoglio per l’attentato che ha stroncato brutalmente la vita ad una ragazza di 16 anni.
E così nel rispetto rigoroso delle formalità di rito, delle circostanze, il nostro sindaco ha annullato tutte le manifestazioni culturali e musicali in programma per  “Nessun dorma”
Ne abbiamo dato notizia e discusso subito tramite l’articolo pubblicato dalla Gazzetta
Che rapporto ci sia tra l’abolizione della notte dei musei  a livello nazionale e l’attentato di Brindisi nessuno è ancora riuscito a capirlo. Tra le mille iniziative che il ministro poteva prendere ha scelto l’unica che al contrario poteva testimoniare una presenza delle persone nei luoghi della cultura. Ha però in questo modo risparmiato qualche soldo.

In modo analogo nessuno ha capito, tantomeno le migliaia di modenesi che ieri sera erano in giro per il centro di Modena, che cosa abbia potuto significare annullare i concerti, chiudere non solo i musei ma anche la biblioteca comunale, le gallerie d’arte. Ancora una volta impedendo alla gente di essere presente negli unici luoghi in cui forse poteva avere un significato esserci: nei luoghi della cultura. In fin dei conti l’attentato è stato vigliaccamente organizzato davanti ad una scuola.
Il risultato ? Ieri sera i modenesi si sono aggirati per il centro trovando aperti solo bar, ristoranti, pub, birrerie .. cioè i luogni del divertimneto.
Ottima iniziativa per dimostrare cordoglio. Ottima performance aver organizzato un presidio davanti alla Ghirlandina affermando chissà che cosa ma certo facendo un po’ di propaganda a sostegno della fretta con cui i soliti politici hanno bollato immediatamente senza nessun riscontro l’attentato come mafioso.
Strane sensibilità.
Sarei curioso di sapere se il sindaco di Modena dopo aver annullato le manifestazioni culturali ieri sera è andato alla festa del Pd al Parco Ferrari dato che quella iniziativa nessuno ma proprio nessuno ha pensato di sospenderla. Ed oggi ? Tutti a fare spesa alla coop ? Come se niente fosse accaduto ?
Strane sensibilità a Modena

Gabriele Morelli

 


Related posts

Modena Come giornale online Modena Come giornale online Emilia Romagna. GMComunicazione - modenacome@gmail.com
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: