Parcometri danneggiati o spenti falsa partenza per il Piano sosta

 Il titolo dell’articolo  della Gazzetta è tutto un programma “falsa partenza per il piano sosta”.
Casualmente coglie anche lo spirito di questa nuova offensiva del Comune contro il centro e contro i cittadini. I problemi del primo giorno si moltiplicheranno appena saremo a settembre-ottobre con la ripesa di tutte le attività, con i posti auto dimezzati, con le tariffe a cerchie.
Alcune cose sono addirittura offensive nei confronti del cittadino. Prendiamo ad esempio la storia dei 15 minuti gratuiti pensata da un vero genio. Per brevi commesse è possibile lasciare la propria auto fino a 15 minuti, ma è sempre necessario effettuare il biglietto al parcometro.
Allora immaginatevi la scena. Uno arriva e andando a passo d’uomo cerca un posto per parcheggiare, gira, continua a girare, insieme a lui altri fanno la stessa cosa. Deve fare una commiss
ione velocissima il tempo di arrivare, consegnare o prendere qualcosa e ripartire.

Finalmente trova un parcheggio. Ha solo 15 minuti di tempo da quando ferma la macchina. Scende, si guarda intorno perchè deve comunque trovare il parcometro per prendere il biglietto gratuito per 15 minuti da esporre nell’auto. Non vede immediatamente il maledetto parcometro. In effetti non sono tanto riconoscibili. Cammina un po’ da una parte, cambia direzione, finalmente ne vede uno. A passo veloce si avvia verso il parcometro. Quanti minuti sono già passati dei 15 disponibili ? Sul parcometro nessuna istruzione. In un qualche modo riesce ad avere il biglietto per la sosta breve gratuita. Lo ha stretto in mano. Quanti minuti sono passati ? Di nuovo a passo veloce verso la macchina per esporre il biglietto. I minuti corrono veloci. Ora il passo veloce non basta più, bisogna cominciare a correre verso la propria meta. Arriva trafelato. deve tornare indietro di corsa il tempo sta per scadere.

Cos’è che sto scrivendo ? Una scena di un futuro film di Fantozzi o, purtroppo, il racconto realistico di una scena di ordinaria follia scritta da altro altro rag. Filini che ha organizzato il piano sosta ?

Il commento di Fantozzi nei confronti della corazzata Potëmkin sarebbe più che appropriato per definire il piano sosta di Modena.

Falsa partenza. Ieri, nel giorno del debutto del piano sosta, i parcometri installati nelle nuove aree non erano totalmente operativi, con alcuni ancora completamente incartati da un telo di plastica nera e nastro adesivo. Una situazione a macchia di leopardo, riscontrata da numerosi cittadini in diverse zone della città, come in viale Trento Trieste con i parcometri spenti o non attivi

via Parcometri danneggiati o spenti falsa partenza per il Piano sosta – Cronaca – Gazzetta di Modena.

Support independent publishing: Buy this e-book on Lulu.


Related posts

Modena Come giornale online Modena Come giornale online Emilia Romagna. GMComunicazione - modenacome@gmail.com
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: