Delancey Underground: uno spazio verde sotterraneo nel cuore di New York.

Pubblichiamo una documentazione  che ci sembra interessante e che riguarda un progetto di parco sotterraneo a New York per recuperare un vecchio deposito di autobus in un terminal della metropolitana.
E’ soltanto un esempio, uno dei tanti di come nel mondo si cerchi di lavorare per reinventare le città in nuovi spazi vivibili dalle persone.
Scegliete voi tra questo progetto e l’autorimessa sotterranea costruita da Modena Parcheggi al Novi Sad.

Gabriele Morelli
modenacome@gmail.com
Pagina Facebook

[qr-code]



Dici New York e pensi subito alla Statua della Libertà, a Times Square, all’Empire State Building o al World Trade Center. Ma c’è un posto di questa città di cui non si parla mai. Un luogo nascosto che si trova proprio sotto i piedi dei cittadini della Grande Mela. Una New York “rovesciata” fatta di fognature, tubi per il riscaldamento, cavi elettrici, linee telefoniche e gallerie per le metropolitane. Ma anche di depositi, magazzini, cunicoli e gallerie dimenticati. O vecchie rimesse per treni abbandonate a sé stesse, come quella nel quartiere del Lower East Side, nella circoscrizione di Manatthan. 

 

E allora perché non utilizzare tutto questo spazio e iniziarlo a nuova vita? Devono aver pensato a questo le menti che hanno elaborato il progetto Delancey  Underground, ribattezzato ‘The Low line’, che si propone di trasformare la vecchia e fatiscente stazione ferroviaria sotterranea, proprio sotto Delancey Street, in un “eco-rifugio” underground, un vero e proprio parco verde a misura di cittadino che rispecchi i più profondi principi di ecosostenibilità. Un’isola felice, benché sotterranea, dove trascorrere piacevoli momenti di relax immersi nel verde.

 

Si tratta di una sfida molto ambiziosa, ma l’architetto James Ramsey, del RAAD Studio, Dan Barasch della PopTech e il money manager R. Boykin Curry IV pensano di riuscirci. L’ostacolo principale è rappresentato dalla necessità di rendere possibile la fotosintesi delle piante anche in un ambiente sotterraneo. Ma la battaglia contro il buio, per dar vita ad uno spazio luminoso, piacevole, verde ed arieggiato, potrà avvalersi delle più avanzate tecnologie: un sistema di pannelli solari, fibre ottiche e specchi sarà in grado di riprodurre la luce naturale del giorno, permettendo così anche la vita di fiori e piante. “La tecnologia ci consente di creare un gradevole spazio verde” spiega Ramsey, “stiamo incanalando la luce del sole come hanno fatto nelle antiche tombe egizie, ma in modo supermoderno”.

viaDelancey Underground: uno spazio verde sotterraneo nel cuore di New York.
Support independent publishing: Buy this e-book on Lulu.


Related posts

Modena Come giornale online Modena Come giornale online Emilia Romagna. GMComunicazione - modenacome@gmail.com
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: