Animali in condominio. Novità nella riforma

Alla Camera la riforma del condominio è passata quasi all’unanimità, ora manca solo l’ok del Senato. La Riforma del condominio tra poco sarà legge, poi ci saranno sei mesi per adeguarsi.

Molte le novità che toccheranno vari aspetti della vita condominiale, dalle parti in proprietà comune, alla mediazione nelle liti, alla nomina, riconferma e funzioni dell’amministratore, all’apertura di un sito web dedicato al condominio, fino all’installazione di impianti per fonti di energia rinnovabili.

Ma l’art 1138 del codice civile, integrato dalla nuova normativa è quello che mi piace di più.

b) è aggiunto, in fine, il seguente comma:

«Le norme del regolamento non possono porre limiti alle destinazioni d’uso delle unità di proprietà esclusiva né vietare di possedere o detenere animali da compagnia».”

E non si dice nulla sui regolamenti contrattuali quindi, probabilmente, è corretto interpretare la norma in modo da estenderla anche a questi…

Finalmente!!!

Con buona pace delle orecchie sensibili che compreranno dei tappi, dei maniaci del pulito e dei fobici, che finalmente si faranno curare.

Certo non è tutto così semplice, forse ci sarà un incremento ulteriore delle liti ma…in Italia i condomini litigano sempre e comunque per tante stupidaggini che un “bau” in più o in meno non sposterà di molto le cose.

Di seguito il link al testo della Riforma dal sito leggioggi.it e all’articolo pubblicato sul Sole 24 Ore “Ok della Camera: condominio più trasparente” di Saverio Fossati.

Donatella Franchi

 

 

 

 

Modena Come giornale online Modena Come giornale online Emilia Romagna. GMComunicazione - modenacome@gmail.com
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: