Come mi reinvento in tempi di crisi

E’ crisi, una crisi che continua e non lascia ancora intravedere delle reali soluzioni anche per la totale incapacità di politici e tecnici di capire le esigenze di una società in cambiamento profondo.
Ereditiamo dal passato, da vecchie politiche clientelari una università divenuta già da diversi anni un parcheggio tra la fine delle scuole superiori e l’ingresso (forse) nel mondo del lavoro. Oggi i giovani iniziano anche ad iscriversi meno all’università e chi è laureato a volte cambia completamente strada. L’articolo che abbiamo scelto evidenzia bene il cambiamento.

Gabriele Morelli
turismocome@gmail.com
Pagina Facebook

C’è chi lascia la ricerca molecolare per dedicarsi alla vendita di panini, chi da un dottorato in chimica fonda un laboratorio artigiano.Sono tanti in Italia i giovani che rivoluzionano la loro vita professionale.Una necessità in un Paese in cui il tasso di disoccupazione a dicembre ha raggiunto l’11,2% dati Istat. Ai massimi da gennaio 2004.Tra chi è costretto a rinunciare ai suoi sogni di gloria sempre più laureati.  Le loro storie sono talvolta drammatiche, ma anche esemplari. A svelarle laureatiartigiani.it, il sito di Elisa Di Battista, 30 anni, blogger e giornalista, che racconta le avventure di laureati che abbracciano l’artigianato.

L’abbiamo intervistata.Oltre alla disoccupazione, ci sono altri motivi che spingono professionisti a dedicarsi a mestieri manuali?La passione. Molti dei ragazzi che intervisto non scelgono l’artigianato come ultima spiaggia. Hanno un reale interesse nell’attività che svolgono. Molti, prima di aprire botteghe proprie, seguono corsi presso maestri artigiani per imparare i segreti del mestiere.In che modo la laurea può essere utile per un’attività manuale?Ti faccio un esempio concreto. Ho incontrato una laureata in pedagogia che gestisce un laboratorio tessile. Lei usa le sue conoscenze didattiche per tenere mini corsi di design ai suoi dipendenti. Per non citare i casi di laureati in materie ambientali che si avvicinano a un tipo di artigianato legato al riuso e al riciclo degli oggetti.Finora hai incontrato più persone felici della loro scelta o tristi?

La maggior parte delle persone che intervisto ha meno di quarant’anni. È gente all’inizio della propria attività, quando l’entusiasmo è a mille. Di sicuro sono felici. Ma anche consapevoli delle difficoltà che devono affrontare per affermarsi in un settore complesso come quello dell’artigianato.

viaCome mi reinvento in tempi di crisi | Millionaire web.

 

Informazione pubblicitaria
Corso Web Marketing Turistico


Related posts

Modena Come giornale online Modena Come giornale online Emilia Romagna. GMComunicazione - modenacome@gmail.com
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: