Le smart cities tra presente e futuro: intervista a Carlo Ratti

Le città che cambiano
Le città che cambiano

Il Senseable City lab è un gruppo di ricerca del MIT che esplora le “real-time city” grazie al crescente sviluppo di sensori e di dispositivi elettronici portatili, che interagiscono con l’ambiente urbano e le sue funzioni. Gli studi condotti al Senseable City Lab mirano ad analizzare lo scambio globale di dati in tempo reale, visualizzando i volumi del traffico telefonico, i flussi Internet e varie altre tipologie di dati per ottenere informazioni sul funzionamento delle città.
Grazie a questa attività Carlo Ratti è oggi uno degli osservatori più qualificati a livello internazionale sul tema delle “smart cities”, che riguarda l’evoluzione digitale delle città e delle loro funzioni in rapporto con l’ambiente ed i cittadini.
Dall’intervista emerge la dimensione “social” delle applicazioni ICT che oggi interessano le diverse funzioni delle “smart cities”. I temi della sicurezza, della mobilità, della manutenzione urbana, della gestione del tempo libero sono interpretati da una nuova generazione di applicazioni che, attraverso l’utilizzo sempre più diffuso di smartphones e tablet computer, veri e propri “perni tecnologici” delle smart cities, favoriscono la partecipazione dei cittadini e il loro intervento diretto sulle diverse funzioni urbane.

 

 

Le città che cambiano
Le città che cambiano

 

 


Related posts

Modena Come giornale online Modena Come giornale online Emilia Romagna. GMComunicazione - modenacome@gmail.com
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: