News 

Modena e l’accoglienza turistica

modena come festival della filosofiaLeggendo alcuni articoli sulla stampa locale riguardo alla recente edizione del Festival della Filosofia, stampa abile in modo particolare nel pubblicare, copia e incolla, i comunicati emessi dell’ufficio stampa de Comune, viene da chiedersi se il festival in questione sia terminato oppure no.
Si notano frasi, titoli ed occhielli che più che analizzare l’iniziativa, continuano il fraseggio da Twitter. Un esempio ? “travolti dal successo” , ” collegati intimamente gli uni agli altri con fili invisibili” , “il festival creato con il territorio” , “chiamiamo amore l’unione di due solitudini” e alte frasi di questa profondità che su Facebook si trovano in abbondanza.
Sia chiaro che io personalmente non ho nulla contro il festival della filosofia, anzi ritengo che sia una manifestazione notevole e che in questa Italia da record, per quanto riguarda i festival e le rassegne, possa decisamente occupare uno spazio degno di nota.
Però, considerato che la filosofia dovrebbe servire non tanto a spiegare come gira il mondo e la vita, ma soprattutto ad instillare qualche dubbio, leggendo certi articoli trionfalistici qualche dubbio inevitabilmente emerge.

Innanzitutto sui numeri: 212 mila presenze, esattamente divise a metà, 100 mila hanno seguito le lezioni magistrali a cura dei filosofi di turno, gli altri 100 mila, quasi si fossero messi d’accordo, hanno visitato gli eventi collaterali, le mostre, le perfomance, ecc.

Dubbio filosofico n. 1
Perchè 100 mila persone decidono di seguire le lezioni magistrali e 100 mila gli eventi collaterali ?
A nessuno viene in mente che almeno per una parte siano gli stessi e che di conseguenza il totale delle 200 mila presenze debba essere rivisto ?

modena come festival della filosofiaTutti gli articoli della stampa locale ed i comunicati stampa (di fatto sono la stessa cosa) concordano che il numero delle persone venute da fuori Modena e degli stranieri è stato elevatissimo e anche questo dato viene valutato in netta crescita rispetto a quello dello scorso anno. Non viene però dichiarato nessun valore numerico.
Io concordo sul fatto che manifestazioni di questo genere portino sicuramente dei benefici notevoli agli alberghi, quasi sicuramente gli esercizi che insieme ai bar e ai ristoranti hanno maggiormente guadagnato dalla manifestazione. Però ancora una volta qualche numero risulta troppo ballerino.

Dubbio filosofico n 2
E’ possibile avere un report preciso del  numero dei pernottamenti in strutture alberghiere di Modena, Carpi e Sassuolo ?
E’ solo una curiosità ma considerato che la filosofia è fatta di curiosità la domanda appare più che lecita, ci darebbe preziose informazioni sul potenziale realmente turistico dell’iniziativa. Quante persone riesce ad attrarre da fuori Modena, da altre città italiane e dall’estero.
Nell’eventuale risposta,  che stiamo certi non arriverà,  teniamo presente che la provincia di Modena, da Finale all’Abetone conta 7937 camere e 21430 posti letto.
modena come festival della filosofiaC’è un’altra questione, questa di ordine pratico e testimoniata dalle foto pubblicate. Modena è in grado di fare accoglienza turistica ?

Dubbio filosofico n 3
Siamo sicuri che non si potesse fare qualcosa di meglio che non organizzare il festival della filosofia in mezzo a dei cantieri aperti ?
modena come festival della filosofia

 Nella certezza che il prossimo anno il festival, quello dedicato alla gloria, utilizzando anche lo spazio ricavato dalla pedonalizzazione forzata di Piazza Roma, raggiungerà un nuovo record e abbatterà il muro delle 222 mila presenze, ci sorge spontaneo un ultimo dubbio.

Dubbio filosofico n 4
Quanto costa organizzare il festival della filosofia, quanti soldi sono stati spesi, qual’è il rapporto costi-ricavi ?
No …. questo è troppo pragmatico … non va bene.

 

Related posts

Modena Come giornale online Modena Come giornale online Emilia Romagna. GMComunicazione - modenacome@gmail.com
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: