Retail Marketing 

Oltre la crisi: il negozio deve reinventarsi

negozi fisici e negozi online modena comeSaltiamo tutte le premesse e le introduzioni e arriviamo subito al dunque. Ormai sappiamo quanto questa crisi sia lunga, quanto siano inefficaci le politiche adottate dai governi, soprattutto le politiche di austerità. 
Il dunque è costituito da pochi elementi, il negozio, il punto vendita al dettaglio, il negozio sia del centro storico che in periferia, se vuole sopravvivere devi sapersi reinventare sul piano della qualità del prodotto e del servizio e sul piano dell’offerta commerciale. 
Anche le piccole realtà commerciali non possono più continuare ad ignorare l’e-commerce e la vendita online.

Che cosa significa, che tutti i negozi devono smettere di essere tali e dare soltanto e-commerce ?
Sicuramente no. Anzi, noi in diverse occasioni abbiamo sostenuto che è importantissimo che il negozio rimanga proprio come luogo fisico e continui a svolgere una funzione insostituibile anche in termini di sicurezza sociale.
Diciamo soltanto che i commercianti, ma anche le aziende produttrici che curano direttamente la vendita dei loro prodotti, devono iniziare a fare i conti con un cliente che nel corso degli anni è cambiato, è stato cambiato dalle politiche commerciali degli ipermercati, è stato obbligato a mutare le sue abitudini da scelte urbanistiche tutte orientate a favorire la grande distribuzione, ha maturato da solo una nuova cultura dell’acquisto e della conoscenza dei prodotti tramite internet.
Alcune stime indicano che una percentuale dell’88 % si informa navigando in rete prima di effettuare qualsiasi acquisto.
A questo cliente il negozio tradizionale deve sapersi rapportare.

Una delle metodologie migliori, scartando la trasformazione in toto del negozio in uno store online, è quella che viene definita come “doppia vendita” .
Il negozio continua a svolgere la sua funzione principale che è quella di offrire uno spazio fisico di contatto diretto con il cliente, ma nello stesso tempo attiva uno spazio di vendita virtuale su internet.
Il nuovo modo di intendere l’e-commerce consente di valutare diverse opzioni, dalla vendita effettiva anche online di tutto quanto viene venduto in negozio, all’uso della vendita online soltanto per alcuni prodotti in offerta, alla prenotazione tramite il sito ed il ritiro presso il negozio.

La doppia vendita richiede in sostanza che negozio come spazio fisico e negozio virtuale siano integrati e interconnessi all’interno di una precisa strategia di marketing. Uno deve essere di rinforzo all’altro. Uno strumento che deve essere utilizzato come strumento prezioso per un marketing efficacie è quello di realizzare dei video da utilizzare direttamente su internet, nel sito e nei social media, per consentire ai clienti online di vedere il negozio, il commerciante, l’organizzazione del punto vendita. 

Possono infine essere progettate delle soluzioni di e-commerce di prossimità, ad esempio portali online che promuovono attività e prodotti di negozi non concorrenti e presenti in una determinata zona della città. 

Gabriele Morelli
modenacome@gmail.com
Pagina Facebook

[coverflow_youtube_videos list=”PLleNFcJ7YvfHnFtLfmRhkfDmDicdbeVAr”]

Chi lo ritiene utile può richiedere una consulenza gratuita su queste tematiche scrivendo a modenacome@gmail.com 

 

 

 


Related posts

Modena Come giornale online Modena Come giornale online Emilia Romagna. GMComunicazione - modenacome@gmail.com
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: