You are here
Una assurdità contenuta nel decreto cultura News 

Una assurdità contenuta nel decreto cultura

dehors modena come(Riceviamo e volentieri pubblichiamo) 
SUL DECRETO CULTURA

Confesercenti esprime la propria preoccupazione per le possibili ricadute negative su pubblici esercizi e attività su suolo pubblico

L’articolo 4-bis, relativo al “decoro dei complessi monumentali ed altri immobili” e contenuto nel “Decreto cultura”, potrebbe creare ulteriori difficoltà a bar, ristoranti e mercati. La norma, infatti, demanda alle Direzioni regionali per i beni culturali e alle soprintendenze il compito di “contrastare l’esercizio di attività commerciali e artigianali” che occupano il suolo pubblico, anche se con regolare licenza.

 “Senza nulla togliere naturalmente, alla legittima e quanto mai sacrosanta tutela ai beni architettonici e culturali delle nostre città, è incredibile che proprio in un momento di difficoltà economica come quello che stiamo attraversando, si pensino norme come questa invece di contrastare l’abusivismo e l’illegalità. Occorre rivedere al più presto la legge in questione e riportare le competenze ai Comuni, che hanno il polso della situazione e meglio conoscono il valore delle attività commerciali delle nostre città, spesso a loro volta protagoniste della valorizzazione del centro storico” commenta preoccupata Confesercenti Modena.

“Si rischia di penalizzare il lavoro degli imprenditori turistici e dei pubblici esercizi già messi a dura prova dal crollo dei consumi e da tasse eccessive, dimenticando peraltro che l’attrattività di un luogo così come la sicurezza dipendono anche dalla presenza di un commercio vitale e dinamico, in grado di soddisfare le richieste di servizi” conclude l’Associazione.


Related posts

Modena Come giornale online Modena Come giornale online Emilia Romagna. GMComunicazione - modenacome@gmail.com
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: