You are here
Dal 1° gennaio 2014 aumenta il costo della sosta News 

Dal 1° gennaio 2014 aumenta il costo della sosta

strisce blu modena come

Pubblichiamo come spesso facciamo il comunicato di Confesercenti sull’aumento della sosta a partire dal 1°  gennaio . Il piano sosta imposto alla città prevede una serie di aumenti programmati a distanza di tempo. Ai temi dell’entrata in vigore l’allora assessore, certo sig. Sitta, si compiaceva di affermare che le tariffe erano le più basse in regione. Semplicemente taceva sugli aumenti già allora programmati che porteranno il piano sosta modenese ad essere non solo il peggiore in assoluto ma anche il più caro. 
Da gennaio parcheggiare costerà dunque di più con aumenti dai 10 ai 50 centesimi a seconda delle zone Poi aumenteranno i costi per gli abbonamenti. Ricordiamo che il suolo pubblico in base al piano sosta che è stato imposto è stato ceduto dal Comune a Modena Parcheggi per 40 anni. Prepariamoci dunque a subire nel corso degli anni aumenti vari, che indipendentemente dalla crisi, saranno attuati a scadenze regolari. 
Tutto quello alla faccia di chi pensa che Modena avrebbe bisogno di interventi diversi per evitare un declino a cui ormai sembra destinata. 


Confesercenti: Scelta poco opportuna in periodo

di crisi. Graveranno su negozianti e cittadini

L’Associazione avrebbe preferito un confronto con l’Amministrazione

“Siamo sicuri che sia gli operatori del commercio che soprattutto i cittadini e quanti

debbono per lavoro od altro recarsi in centro storico, avrebbero fatto volentieri a meno di

questi ritocchi al costo della sosta”. È quanto sostiene Confesercenti Modena dopo aver

appreso sugli organi di informazione dei nuovi aumenti – da 10 fino a 50 centesimi – che

a partire da gennaio 2014, interesseranno la zona dei Viali, quelle più vicino al cuore di

Modena, i cosiddetti margini ‘esterni’ e ‘interni’, piazza Roma, piazzale Sant’Agostino e via

III Febbraio.

Aumenti, sostiene Mauro Salvatori, presidente di Confesercenti per l’Area di Modena,

“Poco opportuni e che arrivano in un momento di crisi che non accenna ad allentare la

presa e quindi di comprovate difficoltà economiche. Per gli esercizi commerciali del centro

storico della città di tutte le categorie e dunque per chi in essi vi lavora e per i cittadini che

si troveranno costretti a sborsare di più”.

“Sarebbe stato con ogni probabilità più opportuno – continua e conclude Mauro Salvatori

– un confronto di merito tra le associazioni imprenditoriali e l’Amministrazione comunale

a riguardo. Finalizzato a focalizzare e spiegare le ragioni che hanno portato ad una

decisione del genere. Soprattutto per capire se non potevano esservi altre soluzioni per

evitare questa ulteriore lievitazione dei costi della sosta. Non vorremmo solamente che,

dato ormai per imminente l’avvio dei lavori per la pedonalizzazione di piazza Roma, i

parziali mancati introiti del suo limitato utilizzo ricadessero sui cittadini”.


Related posts

Modena Come giornale online Modena Come giornale online Emilia Romagna. GMComunicazione - modenacome@gmail.com
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: