Parco Rimembranza 

Sul degrado nel Parco della Rimembranza occorre dire la verità

parco della rimembranza

Da ModenaOnline pubblichiamo lo screenshot della non notizia con un titolo discutibile che avvalla il tentativo messo in atto da qualche gestore dei chioschi sotto sequestro di attribuire il degrado del parco al fatto che la magistratura sia intervenuta bloccando i lavori. 
Non è vero e lo abbiamo ampiamente dimostrato con i nostri filmati, in modo particolare con quello visibile a questo link, in cui viene evidenziato il degrado nei vecchi chioschi. 
Sono diversi anni che nel Parco della Rimembranza, e non nel “parco dei chioschi sequestrati” non viene svolta nessuna manutenzione. Nessun controllo, tanto che ogni vecchio chiosco, con il tacito consenso del Comune ha costruito piccole e grandi propaggini abusive. I segni sono evidenti e basta recarsi di persona a vederli. 
Certamente i cantieri sotto sequestro sono un invito per chiunque voglia approfittare della situazione per procurarsi un facile rifugio. 
Occorre però essere chiari su un fatto:  la responsabilità non può essere attribuita al sequestro operato dalla magistratura, ma deve essere assunta da chi ha creato questa situazione con un progetto sbagliato e devastante come la costruzione dei capannoni di cemento armato. 
Evitiamo quindi facili e scontate demagogie e lasciamo perdere qualche strumentalizzazione elettorale. 
Il parco deve essere presidiato, doveva esserlo anche prima, a maggior ragione lo deve essere ora. 
La sicurezza va garantita. Dove sono i vigili urbani ? 


Related posts

Modena Come giornale online Modena Come giornale online Emilia Romagna. GMComunicazione - modenacome@gmail.com
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: