Loading

cappone-11

A una settimana dal ballottaggio la lega ha espresso una posizione definita nel dichiarare che chiederà di votare Bortolotti (almeno di non votare Muzzarelli), il candidato del movimento 5 stelle che sfiderà il Titanic l’8 giugno. Anche Giovanardi ha dato come indicazione di voto il male minore (Bortolotti?). Cos’hanno in comune la lega, Giovanardi e i grillini? Poco o nulla se valutiamo la matrice politica a livello nazionale. La voglia di cambiamento, la stessa che ci aspetteremmo di vedere in tutta l’opposizione, a livello locale. A Modena è su questo che si gioca il ballottaggio: cambiare o lasciare tutto com’è e forse peggiorare.

Il resto per il momento è una serie di sfumature di grigio. Forse qualcuno tratta per portare a casa un vantaggio per la propria lista, un pezzetto di programma elettorale da far realizzare. Non vogliamo nemmeno pensare che ci siano interessi personali in ballo. C’è chi lascia libertà di voto raccomandando di guardare i programmi. Ma qui non si tratta più solo di programmi. Questa è l’unica volta in 70 anni che c’è la possibilità di dare un colpo al partito, di veder affondare il titanic, di fare quell’inversione a U che Muzzarelli immaginava in modo del tutto diverso.

E ci chiediamo il perché di questa sudditanza psicologica nei confronti del potere costituito (non così tanto costituito a quanto pare). Sembra quasi voler gettare la spugna, affidare ad un altro capitano un pezzo del proprio programma, delle proprie speranze. E invece stavolta, mettendo da parte le ideologie, c’è la possibilità di portare le proprie istanze in consiglio e lottare in prima persona per vedere realizzato quello che si è immaginato. Questo se la città avrà un sindaco diverso, se non sarà Muzzarelli, perché la sua vittoria consegnerebbe il 60% del consiglio di nuovo al pd. Con un altro sindaco Il partitone rimarrebbe comunque il partito di maggioranza ma per realizzare qualcosa bisognerebbe discutere e tutti avrebbero una parola che pesa di più. Perfino alla Querzè potrebbe convenire stare fuori dal pd, avrebbe più peso e più libertà, oltre all’autorevolezza che il risultato delle urne le ha consegnato. C’è in ballo molto di più che il consiglio comunale, ci sono anche le nomine ai vertici dei vari enti. Vorremmo vedere un faticoso ma sano processo di mediazione tra tutte le parti per le decisioni da prendere.

Questo non è un endorsement del nostro blog a Bortolotti. Queste cose le avremmo dette identiche se al ballottaggio fossero arrivati Pellacani o Montanini. Non si tratta di decidere le sorti dell’umanità, non stiamo parlando dei grandi principi, delle forze che fanno girare l’universo. Questa è Modena, un mondo piccolo che per crescere deve smetterla di guardarsi solo l’ombelico. Non si tratta di scegliere il preferito ma di fare un paio di conti.

Non si può lasciar andare il risultato elettorale dell’unica possibilità concessa dal dopoguerra nel modo più scontato per la paura dell’ingovernabilità. Sarebbe una governabilità diversa, piena di mediazioni e discussioni. Del resto, le ultime vicende della giunta Pighi fanno capire bene che non basta decidere e fare. Un po’ di discussione in consiglio prima, il doversi mettere d’accordo faticosamente, avrebbero forse allungato i tempi delle decisioni ma non ci si sarebbe trovati dopo in situazioni fantozziane, come per es per i chioschi del parco.

E’ stato scritto che Muzzarelli sarebbe un’anatra zoppa come sindaco. Mantenendo un linguaggio zoologico, potremmo più verosimilmente parlare del rischio di un sindaco cappone, tenuto saldamente per i gioielli di famiglia da eccellenze trombate alle primarie ma con un significativo consenso personale. Non è una bella immagine ma è così. Non sarebbe comunque garantita una governabilità serena.

pub tazzina di caffe rid

 

 

 

Top Modena Come giornale online Modena Come giornale online Emilia Romagna. GMComunicazione - modenacome@gmail.com

Warning: inet_pton(): Unrecognized address fc00:: in /web/htdocs/www.modenacome.com/home/wp-content/plugins/wp-statistics/vendor/s1lentium/iptools/src/IP.php on line 35

Warning: inet_ntop(): Invalid in_addr value in /web/htdocs/www.modenacome.com/home/wp-content/plugins/wp-statistics/vendor/s1lentium/iptools/src/IP.php on line 134

Warning: inet_ntop(): Invalid in_addr value in /web/htdocs/www.modenacome.com/home/wp-content/plugins/wp-statistics/vendor/s1lentium/iptools/src/IP.php on line 136