Bortolotti candidato sindaco del M5S su HERA e MODENA PARCHEGGI: vogliamo aziende più vicine ai cittadini

Inceneritore hera modena

(riceviamo e pubblichiamo)
La visione e il programma del MoVimento 5 Stelle mirano a considerare quello che oggi è detto “rifiuto” come una materia prima secondaria. Per questo il M5S vuole applicare la strategia “rifiuti zero”, che porta a un forte aumento della raccolta differenziata e si traduce anche in un risparmio per il cittadino virtuoso.

Muzzarelli sostiene che vuole lavorare di più con HERA, vuole maggiore collaborazione, ma in realtà HERA ha interesse a bruciare i rifiuti per alimentare il suo inceneritore, recentemente “alzato di livello”. Muzzarelli dice anche che vuole puntare sulla green economy, ma come si concilia questo con l’ampliamento dell’inceneritore e il potenziamento di HERA?

Non solo. Una volta i servizi pubblici erano gestiti da aziende vicine alla città e ai cittadini, mentre HERA non siamo noi. E’ un’azienda quotata in borsa, governata da un consiglio d’Amministrazione e guidata da logiche di profitto. Il MoVimento 5 Stelle vuole ridurre il peso di HERA nelle decisioni, riportando l’azienda al servizio del Comune e non viceversa. Dobbiamo trovare una strada per riprenderci le risorse che come cittadini abbiamo perso.

Così come la politica dei rifiuti è gestita da HERA, allo stesso modo la politica della sosta auto e quindi della mobilità è in mano a Modena Parcheggi. Il MoVimento 5 Stelle vuole rinegoziare la concessione per avere la possibilità di venire incontro alle esigenze dei cittadini, ad esempio dei commercianti che hanno perso il parcheggio per i clienti e dei lavoratori del centro storico.

Cosa ne pensa Muzzarelli del Piano Sosta? Come intende sbloccare una situazione in cui Modena ha ceduto pezzi della gestione delle sue risorse a soggetti privati?

 

pub tazzina di caffe rid