News 

Ecco la svolta nella sicurezza: la riconferma di Chiari al comando della Polizia municipale

chiari

Riceviamo e pubblichiamo

La riconferma di Franco Chiari al comando della Polizia Municipale di Modena non rappresenta certo quella ‘energica svolta’ che la sicurezza della Città attende.

Come Movimento 5 Stelle riteniamo che l’attuale comandante non si sia particolarmente distinto nel corso del suo mandato e che, anzi, abbia preso decisioni poco comprensibili e non finalizzate all’interesse della cittadinanza. Ci riferiamo ad esempio alla decisione di installare a Modena il primo autovelox fisso su una strada con limite di 50 Km orari, per giunta in un tratto dove non si sono mai verificati incidenti che siano riconducibili all’alta velocità.

E’ sicuramente degna di nota l’ ”efficienza statistica” del Comandante Chiari nel produrre report molto completi sulle attività svolte dalla Polizia Municipale, ma come si traduce questo lavoro di analisi nella realtà del territorio e nella percezione della cittadinanza? Riteniamo molto male,  come è chiaramente emerso già dal primo giorno della passata campagna elettorale. E’ chiaro che con circa 200 agenti non si fanno miracoli – e a tale proposito ci chiediamo anche quale sia la funzione del corpo di Polizia volontaria – ma il contatto con la popolazione negli ultimi anni si è sempre piú affievolito fino quasi a scomparire; gli agenti che in passato avevano iniziato a costruire un rapporto con i cittadini – fondamentale per fare “rete” sul territorio – oggi vengono percepiti solo come impegnati in attività  sanzionatorie e mai presenti quando serve.

E’ questo quello che vuole la nuova amministrazione Muzzarelli

Da anni vediamo gli agenti impegnati nei passaggi pedonali delle scuole di Modena e molto meno nella sorveglianza puntuale e capillare del territorio. Non basta dire che gli agenti sono passati in una zona per poter affermare di aver svolto un attività di controllo! L’attività di sorveglianza si attua se sul territorio ci si ferma, se si ascoltano i residenti e i commercianti, si fanno incontri con la popolazione e non ci si limita ad intervenire solo sotto sollecitazione.

Poche settimane fa si è parlato di scarso controllo sui cantieri e sappiamo benissimo che la nostra zona ha una infiltrazione criminale molto elevata. Inoltre, a quanto ci è dato sapere, le funzioni di controllo tributario sono state ridotte così tanto da non riuscire più a contrastare in modo adeguato l’emorragia di risorse che l’evasione fiscale causa alle casse del nostro Comune. Un danno enorme, a cui una città come Modena dovrebbe dedicare una cura particolare

Riteniamo che per migliorare i servizi di Polizia Municipale il Comandante dovrebbe compiere sforzi volti a integrare le diverse forze di Polizia e le risorse presenti sul territorio, creando soprattutto sinergia con i propri uomini. Anche per questo motivo il Movimento 5 Stelle esprime forte contrarietà alla riconferma di Franco Chiari alla guida della nostra Polizia Municipale e chiede al Sindaco di valutare attentamente se non sia il caso di considerare delle candidature alternative, magari maggiormente inserite nel tessuto della nostra città. 

Movimento 5 Stelle


Related posts

Modena Come giornale online Modena Come giornale online Emilia Romagna. GMComunicazione - modenacome@gmail.com
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: