News 

Modena, la sicurezza è una priorità

sicurezza

Pubblichiamo il video completo della conferenza stampa del movimento 5 stelle sul pacchetto sicurezza

Già da alcuni mesi assistiamo ai proclami del nostro Sindaco Muzzarelli, di voler rispondere alle necessità della cittadinanza con la pratica della condivisione e dell’ascolto di tutte le parti. Riteniamo che questi lodevoli intenti da sempre solo enunciati, debbano peró tradursi in atti concreti altrimenti si finisce per escludere intenzionalmente una fetta importante della popolazione rappresentata”

Le discussioni politiche su come affrontare i progetti devono essere fatte prima di presentare questi ultimi, altrimenti la partecipazione risulta viziata sin dalle origini. In questi giorni il MoVimento 5 Stelle e tutte le altre forze di opposizione hanno richiesto che le iniziative del Sindaco e della Giunta siano condivise prima tra tutte le forze politiche, in modo che i consiglieri non siano banalmente informati dai giornali, bensì possano intervenire e portare il loro contributo costruttivo.

Per questo motivo oggi il MoVimento 5 Stelle presenta 21 Interrogazioni sul tema Sicurezza.

L’interrogazione, la richiesta di atti, sono gli unici strumenti istituzionali che l’opposizione può utilizzare per comprendere come l’Amministrazione vuole procedere sui diversi temi di interesse della città. Intendiamo sfruttare al massimo questo strumento per avere informazioni, per capire come si prendono le decisioni che condizionano la nostra vita quotidiana e per poter poi esercitare quell’azione politica che le Cittadine e i Cittadini ci hanno chiesto di mettere in campo con il mandato elettivo.

I temi toccati dalle interrogazioni sono molti.

Vogliamo avere delucidazioni sulle attività in essere e in futuro relative ai punti trattati dal Patto per Modena Sicura. Patto che da anni è stato stipulato con il Prefetto e il Ministro degli Interni ma che continua a rimanere un libretto di intenti mai affrontati, tra i quali il controllo coordinato del territorio, la Cabina di Regia interforze, il Sistema Informativo Comune, la Polizia di Prossimità, la riqualificazione urbana e la coesione sociale, il contrasto all’ abusivismo commerciale ambulante, all’accattonaggio, alla tossicodipendenza e alla prostituzione, la Videosorveglianza e i Volontari per la Sicurezza.

Ma non ci siamo fermati al Patto e chiediamo approfondimenti su altri punti, come la gestione della sicurezza dei quartieri periferici, la gestione del servizio ciclo-montato, la gestione dei nuclei specialistici della Polizia Municipale, la gestione della sicurezza di Strada Contrada, la gestione del progetto di riqualificazione del condominio Erre Nord, le soluzioni per l’ordine pubblico della movida modenese, che come sappiamo è sempre più fuori controllo.

Abbiamo affrontato punti specifici sull’organizzazione della Polizia Locale, iniziando proprio dalla metodologia attuata dall’Amministrazione per creare un avviso di selezione dei Candidati per il Comando del Corpo Municipale; abbiamo inoltre chiesto i dati di attività dello Sportello di Ascolto per i dipendenti della Pubblica Amministrazione, arrivando a capire quali sono gli strumenti a disposizione del Comando e degli Agenti, fino alla richiesta di chiarimenti per i due appartamenti in foresteria assegnati alla Polizia Municipale nel progetto di riqualificazione del Condominio Erre Nord.

In questo progetto è intervenuto anche il nostro portavoce alla Camera, Michele Dell’Orco, che sarà presente alla conferenza stampa e che ha suggerito una interrogazione sull’uso dei proventi delle sanzioni amministrative pecuniarie per violazione del codice stradale, somme che per legge sono percentualmente destinate a scopi precisi nel Comune. Tale iniziativa è stata diffusa poi su tutta la Rete di Consiglieri del MoVimento 5 Stelle al fine di avere una panoramica chiara sull’uso di tali fondi in tutta Italia.

Il Movimento con queste azioni intende ottenere quelle informazioni necessarie sia per poter essere una opposizione efficiente, sia per poter restituire alla Cittadinanza elementi di chiarezza e trasparenza fondamentali per interpretare al meglio il futuro della comunità modenese.

Con questa azione auspichiamo inoltre di stimolare una riflessione – a livello di governo della città – sull’efficacia degli attuali, molto labili, processi di condivisione.

Movimento 5 Stelle Modena

Related posts

Modena Come giornale online Modena Come giornale online Emilia Romagna. GMComunicazione - modenacome@gmail.com
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: