Sant’Agostino: fermiamo un progetto sbagliato che parte da 60 milioni per arrivare a oltre 100

Prima Pagina - VirtualNEWSPAPER  - 28 10 2014

Oltre ai sospetti di falso in atti pubblici o di errori maldestri o forse maliziosi, occorre porsi una domanda fondamentale. E’ lecito che una fondazione bancaria intervenga così pesantemente sulla gestione della cultura per le prossime generazioni con progetti inutilmente costosi ? 
A nostro avviso la gestione della cultura in una città che ambisce a diventare smart city deve coinvolgere la partecipazione dei cittadini aumentandone la consapevolezza e condividendo la conoscenza. 
Il ruolo delle fondazioni bancarie non può essere quello di compiere scelte in nome e per conto della città senza averne titolo. Soprattutto quando i progetti si rivelano viziati e spesso completamente sbagliati. 
1376509_10204869818416281_2629301036201394969_n

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Fonti:
Prima Pagina Mo
Gazzetta di Modena

 

 

pub tazzina di caffe rid