News 

Caro Sindaco lo Spaccone lo vada a fare a casa sua

muzzarelli

Qui a Modena non siamo abituati a farci comandare a bacchetta. Te lo avevamo detto anche all’inizio del suo mandato, per fare il Sindaco di Modena ci vuole un carattere diverso.

Modena vive una situazione di autoripiegamento, non ha più la muscolatura per scattare, grazie alla incapacità della mono-amministrazione degli ultimi 15 anni che ha svenduto molto di quello che avevamo di buono solo per il gusto di accontentare le cooperative, pensando che queste avrebbero lavorato per il bene dei cittadini.

Ad oggi ci ritroviamo con un Sindaco che a sei mesi dalla campagna elettorale continua a declinare slogan ad ogni piè sospinto e non ha ancora capito che la città va ascoltata e non ha di certo bisogno di ricevere ordini. Con grande costanza il nostro Sindaco viene in Consiglio a fare il suo comizio, a iniettare pathos e commozione tra i suoi consiglieri, ma alla fine siamo sempre al punto di partenza.

Ancora non ha capito che i Modenesi non hanno bisogno di slogan, ma di certezze? Sullla Sicurezza, che sta degenerando, sulla Scuola che viene svenduta un pezzo per volta, sulla gestione dei Servizi che stanno calando drasticamente in qualità mentre i costi di Hera misteriosamente aumentano.
Vengono adottate misure temporanee come lo Sblocca (Cooperative di) Modena, come se fossero la panacea a tutti i mali della città, senza un saldo e preciso percorso da seguire e senza un vero orizzonte di riferimento. Anche sulla Cultura, Modena ha bisogno di un progetto serio, che non si svolge a pezzi e bocconi come è stato fatto fino ad oggi con la costruzione o ricostruzione di contenitori vuoti, ma che sia capace di attingere e contemporaneamente dare identità al territorio e ai Modenesi.

La Palazzina Vigarani è sicuramente uno dei luoghi da curare, come il Parco Ducale dove risiede; ma visto che negli ultimi anni essa aveva assunto un’identità, ormai apprezzata dal territorio, non capiamo perché azzerarla con questa magnifica idea di farne una osteria del gusto

Caro Sindaco Muzzarelli, dovrebbe riflettere su cosa rappresenta l’evento Milanese per Modena. Visto che l’Expò è una vetrina per attrarre e richiamare persone dal resto del mondo e deve mostrare luoghi particolari e caratteristici di Modena per poi farli diventare punti di riferimento per la città, non capiamo cosa lei abbia in mente per la nostra Galleria Civica. Non è che sta cercando di far diventare la Palazzina Vigarani un’Osteria permanente, vero? Sembra una battuta, ma con le scelte degli ultimi tempi ci aspettiamo anche le cose più insensate.

A Modena si dovrebbe investire per riempire tutte le sale libere (e ne abbiamo tante) dei reperti archeologici, dei documenti, dei dipinti e di tutte le altre opere del passato che stanno ammuffendo nei sotterranei dei nostri musei, piuttosto che riempirli di cibo, che seppur sia un’arte lo possiamo trovare in tutti i Ristoranti, nelle Osterie, nei Mercati e nei Negozi.

Di sicuro di idee ne ha anche Lei, Signor Sindaco: speriamo però che dall’alto della Sua sapienza non ritenga di essere il solo a sapere cosa sia meglio per il nostro territorio.

Forse i Suoi collaboratori e la Sua giunta non hanno l’ardire di farLe notare che spesso ha una visione di Modena fortemente distorta dalla Sua presunzione, allora glielo diciamo noi, visto che del potere non ci interessa nulla e che ci piace sempre stare dalla parte di quei cittadini che Lei finge solo di ascoltare.

Movimento 5 Stelle Modena

pub tazzina di caffe rid

Related posts

Modena Come giornale online Modena Come giornale online Emilia Romagna. GMComunicazione - modenacome@gmail.com
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: