You are here
La scelta testarda della Palazzina Vigarani News 

La scelta testarda della Palazzina Vigarani

palazzina vigarani

Piccole riflessioni per motivare quanto sia sbagliata la scelta testarda della Palazzina Vigarani.

1 – Si tratta di una struttura data in gestione alla Galleria Civica, uno spazio per l’allestimento di mostre di arte contemporanea con varie iniziative già programmate.
Non si capisce in nessun modo per quale ragione dette mostre debbano essere spostate da un’altra parte e non sia invece da ricercare una alternativa per le esposizioni di salumi e formaggi.
Unica spiegazione è la logica del “c’è da spostare una macchina”

2 –La Palazzina Vigarani, per quanto sia un gioello architettonico, è uno spazio completamente inadatto per l’uso che se intende fare, si sviluppa in due padiglioni stretti adatti a mostre d’arte ma non sicuramente ad esposizioni di prodotti alimentari e gastronomici che richiedono persorsi diversi e dempi di sosta per degistazioni da parte dei visitatori.

3 – La Palazzina è collocata all’interno dei Giardini Ducali, un luogo chiuso e degradato. E’ dai tempi del leone in gabbia che non viene fatta manutenzione, un luogo diventato terreno degli spacciatori e luogo di prostituzione. Si potrà obiettare che attivando iniziative in quello spazio si risolverà anche il problema dei balordi che attualmente lo frequentano. Può essere ma è più probabile che si spostino in un’altra parte della città. In questo caso che cosa avremmo risolto.

4 – I Giardini Ducali sono privi di servizi, il piccolo bar presente è del tutto insufficiente. Quale sarà la soluzione ? Installare quegli orribili bagni chimici deturpando ancora di più la bellezza di un giardino all’italiana ( se fosse stato mantenuto tale) ?

5 – L’ingresso principale per accedere ai Giardini Ducali è quello in fondo a C.so Canalgrande, ingresso che ci permette di ammirare più che la Palazzina del Vigarani lo stupro della palazzina stessa inziato nei primi anni anni 60 e non ancora terminato da parte di quell’orrendo palazzone che è stato costruito alle sue spalle. Sarà quella l’immagine ricordo di Modena che visitatori e turisti si porteranno via ed è probabile che non tornino più.

6 – Dallo stesso ingresso in considerazione del fatto che l’iniziativa si svolge nei mesi estivi si potrà anche godere del profumo proveneinte dalla stalle in cui sono tenuti i cavalli dell’Accademia Militare.
Non male per una iniziativa dedicata al cibo.

7 – Le donne che portano scarpe con il tacco alto potranno dimostrare la loro abilità attraversando praticamente tutto il Giardino Ducale camminando sul ghiaietto. Può sembrare una banalità ma non lo èQuando si progetta l’allestimento di una iniziativa che dovrebbe richiamare un numero elevato di visitatori occorre pensare anche ai dettegli, compreso che quel viale di accesso alla Palazzina sarà costantemente al sole, dal mattibìno alla sera.

8 – Nelle immediate vicinanze dei Giardini Ducali non c’è nulla. Il tratto di C.so Canalgrande fino al Teatro è desolante, dall’altra parte C.so Cavour è anche peggio. Non è presente niente di attrattivo. Corso Vittorio Emanuele non è mai stato riqualificato e il percorso per chi eventualmente può arrivare dalla Stazione ferroviaria è abbstanza quallido. E’ molto probabile che sarà adottata la peggiore delle soluzioni, fare arrivare qualche pulman in Piazza Roma (e la pedonalizzazione ? ) e accompaganre visitatori e turisti fino all’ingresso principale camminando su marciapiedi stretti, sconnessi e invasi dalle macchine parcheggiate.

9 – L’orto botanico adiacente è in completo stato di abbandono. Consigliamo di coprirlo con qualche pannellatura per evitare che qualche turista insista per visitarlo.

10 – Oltre al fatto che Modena è in grave ritardo sulla progettazione delle iniziative per l’Expo 2015, Reggio Emilia ad esempio si è mossa circa un anno fa, il tutto ha un carattere di improvvisazione e pressapochismo da piccola città provinciale.
Abbiamo le strutture per fare meglio, usiamole

Cliccate qui per firmare la petizione online.

pub tazzina di caffe rid

 

 

Related posts

Modena Come giornale online Modena Come giornale online Emilia Romagna. GMComunicazione - modenacome@gmail.com
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: