Parco Rimembranza 

Chioschi: riuscirà il Comune a scoprire l’acqua calda ?

chioschi parco rimembranze

Nelle motivazioni del tribunale che ha bocciato ancora una volta la richiesta di dissequestro delle costruzioni di cemento armato nel Parco delle Rimembranze si legge che quei manudfatti, del tutto simili a mense aziendali per quartiri industriali,  non potranno mai essere cosiderati dei chioschi. Del resto basterebbe in po’ di buon senso, il chiosco è una struttura leggera e completamente rimuovibile. Esattamente il contrario di quanto il Comune ha progettato e di quanto voleva costruire devastando per sempre il parco cittadino. 
Con la decisione di ricorrere in cassazione sempbra però che il Comune debba ancora scoprire che riscaldando l’acqua questa ad un certo punto diventa calda e arriva ad ebollizione.
Assistiamo inoltre ad un comportamento schizofrenico dell’amministrazione comunale che nel Parco cittadino sembra a tutti i costi voler mantenere il degrado che ha procurato quasi un anno fa mentre si appresta ad approvare un regolamento per il sito Unesco di Piazza Grande con il quale avrebbe la pretesa di decidere tutto, dal colore delle tende dei negozi, alle attività leggittime, alle luci. Un filo rosso accomuna i due comportamenti, l’ignoranza totale di qualsiasi percorso partecipativo.

vuoi un sito

 

Related posts

Modena Come giornale online Modena Come giornale online Emilia Romagna. GMComunicazione - modenacome@gmail.com
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: