You are here
Casa della salute alle ex Fonderie News 

Casa della salute alle ex Fonderie

ex fonderie
Casa della salute alle ex Fonderie»
Movimento 5 Stelle Modena: «Pronti già 5 milioni di euro. Amministrazione e Ausl hanno poche scuse per dire no: a settembre apriamo un tavolo di confronto per realizzare subito la Casa della Salute. Invitiamo Muzzarelli, Vandelli e Arletti ad appoggiare questa proposta».
 «Il recupero delle ex Fonderie potrebbe arrivare dall’Ausl: ci sono già 5 milioni di euro. Amministrazione e Ausl hanno poche scuse per dire no, a settembre apriamo un tavolo di confronto per realizzare subito la Casa della Salute. Dopo decenni di immobilismo, la situazione delle ex Fonderie, divenute nel corso del tempo un luogo di degrado e una minaccia per i residenti della Crocetta, potrebbe trovare una soluzione con i soldi già pronti dell’Ausl. Invitiamo anche Simona Arletti ad appoggiare la nostra idea della Casa della salute alle ex Fonderie, considerata la sua ultima dichiarazione riportata dalla stampa “Riqualificare edifici pubblici dismessi, aree verdi inutilizzate e altri vuoti urbani significa ridare interesse alla città pubblica con lo sguardo indirizzato a garantire più salute”. Adesso passiamo ai fatti, non restiamo agli slogan».
Il gruppo consiliare del Movimento 5 Stelle Modena mette le carte in tavola su una vicenda ferma da anni, e su cui le Amministrazioni precedenti hanno sprecato oltre 500mila euro di soldi pubblici per nienti.
«I 5 milioni di euro di investimenti dell’Ausl per costruire la Casa della Salute di Modena nord, in via Manfredo Fanti, devono essere spostati sulle ex Fonderie alla Crocetta distanti poco meno di 1km. Oltre a recuperare un edificio di profondo interesse storico per tutta la città, la prima Casa della Salute di Modena potrebbe trovare la propria collocazione naturale in un punto strategico per il quartiere dell’Area Nord e risolvere una situazione di degrado senza fine. Alle ex Fonderie già ci sono i parcheggi e l’illuminazione pubblica, e già in passato si parlava di una possibile sede sanitaria».
Il Movimento 5 Stelle, cifre alla mano, mette sul tavolo la sostenibilità economica del progetto della Casa della Salute alle ex Fonderie.
«Nel 2008, il gruppo di ricerca Dast aveva ipotizzato 5 milioni di euro per il recupero delle ex Fonderie. Anche la realizzazione ex novo della Casa della Salute in via Manfredo Fanti costa 5 milioni di euro, più l’acquisto del terreno privato per cui sono stati spesi 1,6 milioni di euro di soldi pubblici. Il M5S propone una serie di passaggi pratici, ovvero che l’Ausl venda il terreno acquistato e sposti i 5 milioni sulle ex Fonderie. La somma complessiva così facendo si aggirerebbe intorno ai 6 milioni di euro, poiché il terreno nella precedente compravendita è stato sopravvalutato. Ciò consentirebbe con buona probabilità di superare i limiti rivelati dal fatto che il primo bando per la nuova Casa della Salute sia andato deserto, in quanto comporterebbe un aumento di fondi o una rivisitazione del progetto».
Per il gruppo consiliare del Movimento 5 Stelle Modena la Casa della Salute è importante per la rete territoriale sanitaria.
«Il M5S chiede quindi un gesto di responsabilità e di buon senso alla Giunta nel fare un passo indietro sul progetto di via Fanti, che evidentemente “non ha gambe”, e di spostarlo alle ex Fonderie considerate anche le ultime dichiarazioni di Muzzarelli e Vandelli sul PSC nell’ultimo Consiglio. È una soluzione di buon senso, che sicuramente i cittadini modenesi appoggerebbero con entusiasmo».
Modena in MOvimento
MoVimento 5 Stelle Modena


Gabriele Morelli

Gabriele Morelli

Social media Manager at GMComunicazione
Gabriele Morelli

Latest posts by Gabriele Morelli (see all)

Related posts

Modena Come giornale online Modena Come giornale online Emilia Romagna. GMComunicazione - modenacome@gmail.com
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: