News 

Il Sindaco di Campogalliano chieda scusa

campogalliano4

Quanto è accaduto nei giorni scorsi presso i laghetti di Campogalliano non ha giustificazioni. Un gruppo di ragazzi dai 6 agli 11 anni, iscritti ad un centro estivo e accompagnati da una insegnante educatrice, si è trovato davanti ad una scena di sesso omosessuale ed ha subito anche le invettive dei soggetti che in pieno giorno e in luogo pubblico stavano consumando un loro piacere privato.

Ora, fuori da ogni falso puritanesimo che non mi appartiene in nessun modo, fuori da ogni falso moralismo che mi appartiene ancora meno, l’accaduto va inquadrato all’interno di una situazione che presso gli ormai tristemente noti laghetti di Campogalliano è degenerata negli anni sempre più.

campogalliano1
I laghetti Curiel sono infatti diventati famosi come luogo di incontro di scambisti che arrivano adddirittura da fuori provincia e fuori regione. Di giorno da tempo sono luogo di incontro per appuntamenti di prostituzione omosessuale, anche minorile.
A Campogalliano è presente inoltre un’altra situazione dgenerata nel corso degli anni, quella del parcheggio dei camion, altro luogo in si consuma di tutto, dalla droga, alla prostituzione maschile e femminile, minori compresi.

campogalliano2
Immagino già le obiezioni di qualche cervello spento che sicuramente dirà “l’indegnante poteva evitare di portare il gruppo dei ragazzi ai laghetti”
NO, cari mononeuroni, forse poteva evitarlo ma se lo avesse fatto per paura di quello che poi è realmente accaduto, avrebbe riconoscito che quella zona non appartiene più ai cittadini di Campogalliano, ai Modenesi, ma è ormai stata ceduta a balordi di ogni tipo, criminalità compresa.
Non possiamo cedere aree del territorio urbano allo spaccio, alla prostituzione, alla criminalità. Non possiamo fare il giro più lungo per tornare a casa la sera per evitare di passare in determinate zone.
Il degrado dei laghetti a Capogalliano è stato lasciato crescere in modo irresponsabile.
Il sindaco ora può fare solo una cosa, recarsi personalmente a case dei singoli ragazzi che sono stati coinvolti nell’episodio, tutti, e chiedere scusa ai loro genitori.
Se non fa questo pellegrinaggio per chiedere scusa a tutti, anche ai ragazzi, può andarsene.
I centri estivi sono di regola organizzati dai Comuni, se il sindaco non è in grado di assicurare la più completa sicurezza ai ragazzi che si iscrivono, se ne deve andare.
campogalliano3

Related posts

Modena Come giornale online Modena Come giornale online Emilia Romagna. GMComunicazione - modenacome@gmail.com
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: