Si mette in moto la macchina della propaganda

corso duomo pedonalizzato

Si mette in moto la macchina della propaganda guidata dall’amministrazione comunale affinchè in Corso Duomo torni tutto come prima con le due linee di filobus, i furgoni, poi qualche macchina che ottiene la deroga.
Un’altra finta pedonalizzazione.
I cittadini devono farsi sentire, devono poter esprimere la loro opinione.
Che venga fatta una consultazione online e poi si decida, ma prima occorre garantire una informazione corretta.
Nel centro storico di sono delle piccole associazioni di commercianti, volute da Comune, che non contano niente. Sono state create per impedire ai commercianti di esprimersi e di organizzarsi.
Gli operatori del mercato di via Albinelli, supertassati da Comune, a rischio chiusura, firmerebbero qualsisi cosa, soprattutto sotto ricatto.
Deve essere colta al contrario l’opportunità che viene offerta da corso Duomo pedonalizzato completamente per riprogettare tutta la mobilità nel centro storico. Questo deve fare un’amministrazione capace di guardare avanti.