Terrificante allestimento dello stand di Modena all’Expo

moexpo4

Le foto che vedete sono tratte dalla Gazzetta e documentano la bruttezza unica dell’allestimento dello stand di Modena all’Expo di Milano ormai fortunatamente in dirittura d’arrivo. A parziale discolpa c’è da dire che le foto particolarmente male eseguite non aiutano uno stand progettato forse da qualche bocciofila.

moexpo9

Se non fosse per quello sparo di luce riflesso dalla sagoma di cartone del povero Pavarotti, sistemato all’entrata dello stand per trasmettere un messaggio del tipo “Venghino, signori venghino”, nessuno forse noterebbe la differenza con le altre figure presenti. Anch’esse sagome ? Sarebbe stato meglio. Purtroppo ci tocca vedere l’ennesima foto dello sceriffo in compagnia di altri “personaggetti”.
Da notare sullo sfondo la scalera con le forme di formaggio, pare allestita per l’occasione con criteri antisismici.


12088034_10206089291806384_4980125132305232286_n

 

Insomma uno stand che non avremmo voluto mai vedere, cubi pubblicitari da fiera di quarta categoria acquistati online, animazioni prodotte dalla cooperativa teatrale Koinè da oltre 30 anni finanziata con soldi pubblici altrimenti nemmeno con l’aiuto di Padre Pio avrebbe fatto cassetta.
Uno slogan culturalmente devastante “Modena dove tutto diventa arte” che qualche sprovveduto che ha fatto esperienza di marketing in una polisportiva ha avuto l’audacia di scrivere anche in inglese.
Per fimire, in tutti i sensi, biglietti per il Mata regalati.
Vogliamo ancora farci del male?

Modena Come giornale online Modena Come giornale online Emilia Romagna. GMComunicazione - modenacome@gmail.com
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: