Giri di valzer sul cadavere del centro storico

modena amore mio

E’ la solita sceneggiata a cui ormai abbiamo assistito troppe volte. Il Comune prima ha creato una società partecipata, Modena amore mio, con l’unica intenzione di controllare il malessere diffuso tra i commercianti del centro. Per anni Modena amore mio ha organizzato iniziative di terracotta inutili. E’ stata anche indicata dal commissario governativo Cottarelli come ente inutile da sciogliere.
Ora il Comune esce dalla società partecipata sanando soltanto in parte la vergogna esercitata in questi anni. Modena amore mio rimane infatti l’associazione privilegiata di riferimento a cui il Comune continuerà a far arrivare finanziamenti.
Invece di elaborare solide strategie di marketing per il commercio e di marketing urbano, cambiare radicalmente la promozione della città e l’organizzazione delle iniziative, si continua ancora a prendere in giro i cittadini.
Modena deve cambiare.