Il Pd modenese è un partito ormai in confusione.

screenshot-mail google com 2015-12-21 09-19-52di Adriano Primo Baldi

Ultimamente nel Pd succedono cose abbastanza anomale. Potrebbero riguardare soltanto i suo iscritti o qualche reparto ospedaliero. Ma poiché dal Pd siamo amministrati, ciò che in esso succede riguarda i cittadini. La segretaria del Pd modenese, Lucia Bursi, ha azzerato i componenti del suo organismo dirigente in polemica con loro stessi.

L’assessore regionale, Palma Costi, invitata a dimettersi da consigliere regionale per dare uno stipendio a Enrico Campedelli, ex sindaco di Carpi, primo dei non eletti (non eletti), ha resistito il più possibile ma alla fine ha dovuto cedere. Un giornale locale ha riportato significative parole in merito all’inizio lavori all’ex Amcm. Parole rivolte ai sindaci precedenti Giuliano Barbolini e Giorgio Pighi. Eccole: “Comprensibilmente il sindaco (Muzzarelli) è soddisfatto della partenza di un cantiere che tenta di mettere un piccolo freno al degrado causato dalle due precedenti amministrazioni.


Contro Giuliano Barbolini (il peggior sindaco di Modena dal dopoguerra a oggi) ne ho dette tante, ma leggere che l’attuale sindaco è soddisfatto di mettere mano al degrado causato dalle precedenti amministrazioni, fa un certo effetto. Se fossimo d’estate una simile espressione in un giornale di sinistra, nei confronti degli ex sindaci, si potrebbe anche capire, ma a metà dicembre di sole ce n’è poco. Il degrado più che all’ex Amcm mi sembra nel Pd. Quanto a Pighi, professionista stimato e rispettabile, ha commesso il grave errore di aver nominato e dato ampio spazio all’ assessore Daniele Sitta. Personaggio la cui arroganza è pari all’incompetenza dimostrata nella teoria e nella pratica. Tra le altre cose è responsabile delle orride sculture con le quali Modena si presenta ai visitatori.
Non mi meraviglierei se Sitta fosse tra quelli che sostengono che è bello ciò che piace. A questa tesi potrei dare risposta con ampie citazioni, ma ne basta una: “Ciascuno vede ciò che sa”. Così è anche in musica: ciascuno sente ciò che sa. Se uno non sa niente, guarda e non vede; ascolta e non sente. Il Grappolo d’uva lo ha voluto Sitta sulla base di una demenziale teoria: chi le sculture le paga le fa fare come vuole e da chi vuole. Teoria che si commenta da sola.

Tornando al sindaco e ai suoi predecessori, mi viene in mente la dichiarazione che fece il figlio del senatore Silvio Miana, Marco, contro Giorgio Pighi, quando dichiarò che Modena veniva “da anni di deserto”. Evidentemente pensava che Muzzarelli con l’assegnazione a lui e ai suoi soci, senza gara d’appalto, di un incarico da UnMilione500mila euro per mostre e spettacoli, facesse finalmente crescere l’erba. E l’erba è cresciuta veramente e in euro, ma solo nel giardino di Marco Miana e Marco Panini. Le dichiarazioni contro Pighi potevano farle quando era sindaco, anziché arruffianarlo anche solo con il silenzio.

Il Pd modenese è un partito ormai in confusione. I suoi circoli sono allo sbando, uno contro l’altro armati. Poi, con la faccenda Campedelli, la segretaria Lucia Bursi confonde Carpi con Firenze. Vede nell’ex sindaco carpigiano un illuminato di grandi esperienze amministrative, tali da poter essere esportate in regione. Ritiene Enrico Campedelli alla pari di alcuni rari personaggi, capaci di portare la loro esperienza al servizio di altre comunità, come se si trattasse di Cosimo il Vecchio o Lorenzo il Magnifico. Firenze nel XV secolo fu al centro dell’umanesimo e ancora oggi ne porta con orgoglio l’eredità. Carpi ha avuto i Pio di Savoia, e poi, nei secoli, con Campedelli si è raggiunto l’ultimo anello della decadenza. Il paragone Firenze – Carpi non sta in piedi. Lo so benissimo. Ma ognuno esporta ciò che ha: l’Olanda esporta tulipani; Carpi esporta Campedelli: che non è proprio un fiore all’occhiello. Più che valore aggiunto la regione ha acquisito valore disgiunto dal voto degli elettori e dal comune senso del pudore.

Adriano Primo Baldi


Modena Come giornale online Modena Come giornale online Emilia Romagna. GMComunicazione - modenacome@gmail.com
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: