Per la serie “Quello che vorresti buttare via il 31 dicembre 2015”

cavallo di paladino

Sono tante quest’anno le cose che vorremmo buttare via a fine anno per la serie “Quello che vorresti buttare via il 31 dicembre 2015”
Potremmo anche aggiungere come sottotitolo “Quello che ti pentirai di non aver buttato via”
Usiamo come immagine simbolo quella del ronzino in quanto molte, con questa particolare inquadratura portafortuna, perchè molti rottami si riferiscono alla politica culturale modenese e all’invenzione di basso livello del Mata, un non luogo pubblico in cui si consumano marchette di varia natura.

Elenchiamo alcune cose da buttare, consapevoli di redarre soltanto un piccolo elenco.
1 – L’orrendo quadrupede, simbolo del flop della mostra “il manichino della storia” e tutto ciò’ che
al ronzino è direttamente o indirettamente collegato come la richiesta a Mazzoli di regalarlo alla città, l’affitto de locali della manifattura per sei anni, il metodo utilizzato per organizzare la mostra, la dichiarazione di Milazzo sulla virilità del ronzino, lo stesso Milazzo a cui abbiamo pagato anche cappuccino e brioche
2 – I giardini del cattivo gusto allestiti alla palazzina Vigarani a cui ha partecipato soltanto un pubblico commissariato
3 – Gli spruzzi d’acqua e le panchine in Piazza Roma
4 – I filobus che continuano a girare in Corso Duomo
5 – La pavimentazione patchwork davanti al Duomo
6 – I ciottoli in Piazza Grande che la caratterizzano come patrimonio di una parte dell’umanità
7- Gli scheletri dei capannoni che occupano abusivamente il Parco delle Rimembranze
9 – Il balordo e vecchio progetto per spostare i libri della biblioteca estense da una parte all’altra della strada
10 – La decantata ed elettorale marcia in piu’ di Muzzarelli che si è rivelata una potente marcia indietro

Potremmo continuare fino a compilare un lungo elenco, ma preferiamo lasciare spazio alla fantasia e allo spirito critico di ognuno.

Consentiteci soltanto due aggiunte fuori elenco:
– il ricordo di un panino alla mortadella
– panettone con il cotechino al posto dei canditi
entrambi di paternità botturiana.

Augurissimi a quasi tutti.


banner7