Il manichino è moribondo

paladino al mata 003


Sta per concludersi la mostra “Il manichino della storia”. A fine gennaio infatti chiuderà i battenti una costosa quanto inutile e fallimentare mostra fortemente voluta da Muzzarelli.
Per l’allestimento è stato affittato con un contratto estremamente oneroso un locale presso la ex Manifattura, è stato inventato il Mata, oltre ad un super compenso sono stati pagate brioche e cappuccino al critico Milazzo.
Fino ad oggi non sono mai stati diffusi i dati dei visitatori paganti. Riusciremo a conoscerli a fine mese ? Certamente la mostra non ha incontrato una grande adesione ma aspettiamo ancora prima di titolare “noi l’avevamo detto”
Ci preoccupa di più che l’assessore alla cultura – ma sarà lui a decidere? – ancora non abbia fornito nessuna indicazione sulle prossime iniziative che si svolgeranno nei locali affittati a peso d’oro per 6 anni.
Cos’è mancano le idee ? Ce ne sono troppe e non si riesce a decidere ? Sono tutti in attesa che il cuoco chimico proferisca verbo ?
Aspettiamo non tanto fiduciosi e nel frattempo ricordiamo al gallerista Mazzoli che a fine mostra si deve portare via il ronzino di Paladino. Deve però lasciare il basamento perchè quello appartiene ai cittadini modenesi.

 


banner9