L’Errenord è un immobile pubblico o privato?

L’Errenord è un immobile pubblico o privato?

coop r nord

rnord




Il sindaco Muzzarelli sui quotidiani modenesi del 1 aprile: «… avremmo fatto e stiamo facendo lo stesso per Esselunga perchè siamo una amministrazione responsabile, vicina alle imprese e chi dà occupazione a Modena noi lo valorizziamo sempre». Penso che il sig. Caprotti sia d’accordo, il Comune di Modena (a braccetto con la COOP) ha da sempre favorito Esselunga. Colpa di Caprotti se in 20 anni non è riuscito a aprire un Centro Commerciale in via Canaletto! Se fossimo a teatro ad assistere ad una farsa rideremmo di gusto, ma qui è il Sindaco di Modena che parla, non un comico.

Via signor Sindaco, perché tentare a tutti i costi di giustificare l’ingiustificabile? Se è ad uso e consumo dei suoi elettori, lasci stare. Non serve. Quelli credono a tutto. Lei sa cosa dicono i veneti: peggio il tacon del buso.

Comunque, entrando nel merito, mi lasci dire che dalla narrazione che Lei fa della cosiddetta “riqualificazione” di Errenord traspaiono affermazioni che inquietano.

Prima nota stridente. La COOP (Alleanza 3) acquista da Cambiamo (Società pubblica di Trasformazione Urbana di Comune di Modena, Azienda Casa Emilia-Romagna e Provincia di Modena) tre locali commerciali per 288.000 euro che provvederà a riqualificare a proprie spese dotando la galleria di un punto di ristoro, una parafarmacia e servizi igienici per disabili. Poi Comune di Modena e Cambiamo sborsano 381.000 euro alla COOP per la riqualificazione di Errenord. A qualche maligno potrebbe sembrare una semplice partita di giro, cui vengono generosamente aggiunti 100.000 euro per la ristrutturazione dei negozi. La storia del Mata si ripete.

Secondo nota stridente. A rafforzare, si fa per dire, la bontà dell’operazione, aggiunge che l’accordo con Coop Alleanza 3.0 consente di escludere gli altri condomini dalla partecipazione alle spese per i lavori di riqualificazione delle parti comuni dell’edificio. Beati loro. Tutti, e dico tutti, gli altri cittadini modenesi le spese di riqualificazione degli edifici dove abitano se le pagano di tasca propria. Gli abitanti dell’Errenord hanno qualcosa di speciale o qualche merito in più?

Signor Sindaco mi permetto un’ultima considerazione. E’ da anni che tutti i Sindaci di Modena ci dissanguano per la riqualificazione di Errenord. A forza di acquistarne parti, appartamenti, locali commerciali e altri spazi,e di riempirlio di salvifiche funzioni pubbliche (portierato sociale, sede della Polizia municipale, Croce Rossa, centro giovani, centro di formazione professionale For-Modena, palestra, Studentato universitario, fab lab Hub Modena R-Nord) lo state trasformando da edificio privato a immobile pubblico. Ci dica signor Sindaco, quali sono i risultati? Quanto è stata “bonificata” e messa in sicurezza la zona? Quanto è costato, quanto costa ogni anno e quanto ancora costerà in futuro alla comunità modenese?

Mi ricordo di una proposta avanzata parecchi anni fa da qualcuno di abbattere l’edificio. Oggi, mi viene da lodare la saggezza e la lungimiranza di quello sconosciuto.

Giuseppe Pellacani, consigliere di Forza Italia nel Comune di Modena