Loading

parco rimembranze

Continua la tragicomica farsa dei chioschi-mense aziendali e del progetto folle del Comune che ancora spera, come lo “storico” gestore Paolini, di poter costruire nel Parco cittadino delle vere e proprie palazzine in cemento armato adibite a ristorazione.
A suo tempo i cittadini sono stati esclusi, non sono stati consultati per un progetto che se fosse andato in porto avrebbe modificato radicalmente l’assetto urbanistico della città. E’ bene ricordarlo. Il progetto prevedeva nella fase iniziale la costruzione di 11 locali, tutti uguali, dal Tempio a ple.Risorgimento. Per fortuna buona parte dei gestori ha rinunciato altrimenti ora avremmo la città completamente devastata. Altri gestori hanno cercato il business facile e solido, protetto dal cemento armato.
Occorre essere chiari.
Il Parco delle Rimembranze non può essere trasformato in terreno edificabile. Bisogna che il Comune se ne faccia una ragione.
Al sig. Paolini va detto in modo altrettanto chiaro che le licenze e concessioni non possono essere considerate a vita, addirittura da tramandare da una generazione all’altra. Occorre anche su questo aspetto procedere con bandi pubblici onesti, trasparenti e intelligenti. Ci  sono tanti nuovi e giovani imprenditori a cui va data una occasione.

E’ evidente che si debba ora, senza aspettare come vorrebbe il Comune la fine del processo sperando nella prescrizione dei reati, buttare via il vecchio progetto e elaborarne uno nuovo.
Come però?

Un nuovo progetto non può a questo punto essere ideato da chi ha creato l’attuale degrado, non può nascere attorno ad uno dei tavolo tanto cari a Muzzarelli, nel segreto delle stanze comunali come suggerisce Bobotti o nell’osteria di Bottura come già accaduto per altre iniziative.
parco rimembranze

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Un nuovo progetto, urgente e necessario, deve nascere in modo trasparente coinvolgendo in una città moderna e smart i cittadini a cui il parco in quanto bene pubblico appartiene.
Che si apra un concorso di idee in cui i cittadini possano proporre soluzioni utili alla città, alla loro qualità della vita, al miglioramento del parco per renderlo fruibile e utilizzabile a tutti.
Montanini ha un progetto ? Bene, la cosa non ci commuove più di tanto. Anche noi ne abbiamo uno. Il progetto di Montanini dovrà essere presentato insieme a quelli elaborati da gruppi di cittadini e associazioni. Nessuna corsia preferenziale  dopo la magre figure e la totale incompetenza dimostrata in questi anni.

Già il comitato dei residenti e di tutela del Parco è stato escluso dal processo e non ha potuto costituirsi come parte civile, non è tollerabile che sia escluso in futuro dalla possibilità di presentare una idea progettuale per “arredare” un parco storico e tutelato con strutture leggere e compatibili con l’ambiente.
Niente cemento quindi, gli scheletri attuali devono essere abbattuti.
parco rimembranzeOccorre inoltre che il nuovo progetto tenga conto del fatto che il Parco delle Rimembranze è adiacente al centro storico, ormai moribondo per le scelte sbagliate effettuate dall’amministrazione comunale, e non è nemmeno lontanamente pensabile che attorno al malato in stato di coma si possano costruire delle strutture permanenti attrezzate per fare ristorazione tutto l’anno.
Bobotti anche in questo caso se ne farà una ragione, perchè è evidente che tali strutture risulterebbero privilegiate rispetto ai locali collocati nel centro.

Se gli amministratori, forse anche gruppi consiliari di opposizione, considerato l’evidente conflitto di interessi di un consigliere proprietario di due licenze, non sono in grado di dimostrare una visione complessiva e di buon senso, ancora una volta la parola deve essere data ai cittadini.

Top Modena Come giornale online Modena Come giornale online Emilia Romagna. GMComunicazione - modenacome@gmail.com

Warning: inet_pton(): Unrecognized address fc00:: in /web/htdocs/www.modenacome.com/home/wp-content/plugins/wp-statistics/vendor/s1lentium/iptools/src/IP.php on line 35

Warning: inet_ntop(): Invalid in_addr value in /web/htdocs/www.modenacome.com/home/wp-content/plugins/wp-statistics/vendor/s1lentium/iptools/src/IP.php on line 134

Warning: inet_ntop(): Invalid in_addr value in /web/htdocs/www.modenacome.com/home/wp-content/plugins/wp-statistics/vendor/s1lentium/iptools/src/IP.php on line 136