Siamo solo noi

vasco ponte altoE’ inutile negarlo certe cose accadono solo a Modena. Eh…già!
Solo a Modena abbiamo dei giornaletti locali che non sapendo come trattare un grande evento come il concerto di Vasco pescano nel torbido delle polemiche, magari sperando che queste vadano avanti un anno e quindi loro sappiano che cosa scrivere.
Solo a Modena può esserci qualcuno che si inventa un fronte del no al concerto.
Solo a Modena esiste una Bursi segretaria del PD provinciale che dichiara: “Figuratevi se non vorremmo ospitare Vasco Rossi proprio noi che abbiamo scelto ‘siamo solo noi’ come slogan della nostra campagna 2016 di adesione al partito modenese, una sottolineatura dei nostri valori e un omaggio al nostro conterraneo”.
Ma la Bursi ha ascoltato la canzone di Vasco ? Ha letto il testo ? Ha capito qualcosa ? Pare proprio di no.
La Bursi dichiara ancora: “dispiace che ogni volta che la città si appresta a intraprendere un grande progetto immediate nascano le critiche preventive. Il concerto di Vasco Rossi sarà un grande evento e modena, sono sicura, saprà gestirlo al meglio”.

Cara Bursi non si tratta di critiche preventive che in ogni caso è sempre meglio fare prima che dopo. Sono opinioni di cittadini che hanno tutto il diritto di esprimersi, di manifestare quello che pensano, di dire la loro. Oggi internet e i social consentono a tutti di esporre il proprio pensiero, questa è una ricchezza e non si possono liquidare le opinioni dei cittadini, anche i loro dubbi, in modo sprezzante come “critiche preventive”
I cittadini di Modena sono stati fregati ormai troppe volte per stare zitti fidandosi di tecnici e assessori comunali. Dopo non si critica più, dopo di pagano senza poter fare niente le conseguenze.
Non esiste un fronte del no al concerto di Vasco.
Si tratta soltanto di organizzarlo nel modo migliore, gestendo la complessità di un grande evento rispetto al quale Modena, per responsabilità di chi l’ha sempre amministrata, è totalmente inadeguata.
Nessun ambientalista ha detto no al concerto.
Molti, ambientalisti e non, hanno proposto Ponte Alto come migliore soluzione. Ed è ovvio che sia la soluzione migliore, non solo sul piano ambientale, ma anche e soprattutto sul piano organizzativo.
Tra uno spazio in un qualche modo attrezzato e collaudato per ospitare manifestazioni di massa ed uno spazio che non ha tali caratteristiche ed è troppo a ridosso del centro, quale scegliere ?
Siamo solo noi … a Modena ad avere dei dubbi!