You are here
Modena, cercasi opposizione disperatamente Social 

Modena, cercasi opposizione disperatamente

14725612_426068107517650_5032776924871166488_n

Cercasi opposizione disperatamente.
Lo sceriffo 24h, legittimamente eletto al ballottaggio con meno con una partecipazione al voto minore del 50 %, tra un selfie ed una cena, una una pacca sulla spalla ed una sfuriata, non amministra la città ma dentro e fuori dal consiglio comunale, dentro e fuori dalle osterie che contano, dentro e fuori luoghi dove il potere economico abbraccia quello politico.
«Oh, Carlo, fotografami con Turrini, così avete da scrivere…»
IN questa frase è contenuta tutta la sua marcia in più elettorale, tutta la spavalderia e l’arroganza di chi si sente al riparo da qualsiasi obbligo di rendicontazione nei confronti dei cittadini, tanto l’opposizione non c’è e se anche ci fosse dopo qualche mugugno di rito starebbe zitta come ha sempre fatto.
In questa città addormentata, troppo tranquilla, rimbambita d ai ricordi di panini alla mortadella, i cittadini che vogliono intravedere un barlume di cambiamento cercano una opposizione.
Il sistema Modena è sempre più simile ad una finzione Modena, in cui il partecipare alla fiction con qualsiasi ruolo, da protagonista o da comparsa, è più importante che affrontare le tante questioni drammaticamente aperte.
Uno psicodramma collettivo, con forti tratti di commedia dell’arte, ci fa intravedere piazze pedonalizzate in cui passano bisonti doppi, carri merci scomodi e antiquati. E’ così in Piazza Roma, è così in Corso Duomo.
Tutto va bene ugualmente anche a quella opposizione che non esiste, qualche parola di critica severa del tipo “non si fa così” tanto per partecipare ma niente di più.
Oltre ad una opposizione cerchiamo anche un po’ di verità.
Cosa volete che sia la chiusura di un giornale rispetto ai grandi progetti elaborati da grandi e geniali menti con evolute capacità di marketing urbano come il MATA ?
Se ne parla un po’, qualcuno azzarda un “peccato, una voce in meno” oppure “eh il pluralismo … sarebbe bello”, poi tutti a riprendere il proprio ruolo in una città che assomiglia sempre più ad outlet in fallimento dove la finzione del bollito non bollito ha ormai contaminato il progetto non progetto di cambiamento.

Related posts

Modena Come giornale online Modena Come giornale online Emilia Romagna. GMComunicazione - modenacome@gmail.com
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: