Comunicati 

Modena, 14 gennaio 2017 ennesima giornata in salsa modenese

screenshot-gazzettadimodena.gelocal.it 2017-01-14 10-59-13

Il titolo potrebbe anche essere diverso, ognuno sostituisca “alla modenese” con quello che ritiene più opportuno. Di giornate come questa a Modena ne abbiamo vissute troppe e non abbiamo al momento speranze che in futuro possiamo evitarle.
Iniziamo con l’invenzione del gelicidio che in pratica significa che d’inverno quando viene freddo si forma il ghiaccio e sul ghiaccio, fenomeno del tutto nuovo, si scivola.
Il piano muzzarelliano antigelo ha fatto ancora acqua da tutte le parti e considerate le temperature notturne l’acqua ha prodotto altro ghiaccio complicando ulteriormente le cose. Il fatto è che avendo poso sale in zucca hanno messo il sale chissà dove, ma questo non bisogna dirlo. Sono tante le cose che a Modena, unica città al mondo in cui vige ancora il regime del politicamente corretto, non si possono dire.
screenshot-www.ilrestodelcarlino.it 2017-01-14 11-00-19Apprendiamo anche che la giunta comunale, dopo aver scoperto una insospettata vocazione rockettara in base alla quale assessori sfoggiano una altrettanto improbabile cultura rock tale per cui un certo Rotella cita a sproposito “Siamo solo noi” senza aver mai letto e soprattutto capito il testo della canzone, continua l’organizzazione del mega epico concerto.
Nei mesi scorsi abbiamo evidenziato quanto la scelta del Parco Ferrari fosse sbagliata per ospitare 200 mila persone, da notare che a Modena ci sono 180 mila abitanti ed è normalmente caos sul piano della viabilità.
Oggi nella ennesima giornata alla modenese apprendiamo che sono stati previsti dei bagnini per recuperare quanti cadranno nei laghetti al Parco Ferrari durante il concerto. Ora pur capendo l’entusiasmo ci risulta difficile capire come delle persone possano cadere nei laghetti del parco senza che siano ubriachi tronchi o fatti di aceto balsamico. Si vedrà, noi siamo più preoccupati dal versamento di 150 mila euro previsto dal contratto con l’organizzazione del concerto per ripagare i danni ambientali al parco, fatto che testimonia che il concerto doveva essere organizzato da un’altra parte.

screenshot-www.facebook.com 2017-01-14 11-52-22

Concludiamo stendendo un velo pietoso sull’annuncio pubblicato sulla bacheca del sindaco che ci informa che il Comune nella persona del NON assessore Cavazza, chissà per quale motivo anche vice sindaco, parteciperà al presidio abbracciando insieme all’Anpi, alla CGIL, all’Arcigay, a qualche radicale libero, ad alcuni salottieri chic al presidio contro il nemico che incombe su Modena, l’apertura di un circolo di destra.
In contemporanea si svolgerà un corteo dei centri sociali con raduno a pochi metri dalla sede del pericolosissimo circolo con conseguente spiegamento delle forze dell’ordine blindando una intera zona di Modena.
Ora, io personalmente di questi presidi propagandistici ne ho veramente abbastanza, alcuni organizzati completamente a sproposito, contro nemici che ormai esistono soltanto nella testa di chi evita con cura di mobilitarsi contro il degrado in cui sta cadendo Modena, per una maggiore sicurezza dei cittadini, contro il dilagare di furti e spaccio, ma è pronto a mobilitarsi contro il pericolo dell’inaugurazione di un circolo di destra.
Come cittadino vorrei ricordare che la libertà di manifestare liberamente il proprio pensiero e le proprie opinioni, anche in termini di pluralismo ideologico, significa semplicemente che siamo in una democrazia. La democrazia e la libertà, anche di riunione e associazione, non possono fare paura a nessuno, tranne a chi essendo abituato alla prevaricazione teme di dover subire lo stesso trattamento.
Come cittadino vorrei poter decidere io se aderire ad un circolo culturale di destra oppure di sinistra, senza dover subire le pressioni o intimidazioni di presidi, di ammonimenti da parte del sindaco che raccomanda il controllo e la vigilanza preventiva, di cortei minacciosi, di scritte intolleranti.
Tutto questo, come cittadino, lo pretendo anche a Modena.

Related posts

Modena Come giornale online Modena Come giornale online Emilia Romagna. GMComunicazione - modenacome@gmail.com
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: