You are here
Delrio vuole realizzare la Bretella Campogalliano-Sassuolo, l’autostrada che rischia di inquinare l’acqua News 

Delrio vuole realizzare la Bretella Campogalliano-Sassuolo, l’autostrada che rischia di inquinare l’acqua

bretella campogalliano-2

Delrio vuole realizzare la Bretella Campogalliano-Sassuolo, l’autostrada che rischia di inquinare l’acqua
Mettere a rischio la potabilità dell’acqua che disseta la città di Modena per costruire un’autostrada è pura follia”. Lo dichiara Michele Dell’Orco, deputato M5S della Commissione Trasporti che ha presentato una interrogazione sulla Bretella di Campogalliano-Sassuolo per chiedere di ripetere la valutazione di impatto ambientale (VIA) di questa opera che rischierebbe di minacciare la qualità delle falde acquifere che servono gli acquedotti della città.

“La VIA è vecchia ormai di oltre 10 anni e risale al 2004. Mi ero già occupato di questa questione con una risoluzione e con un’altra interrogazione insieme al collega Zolezzi ma il Governo su questi aspetti non si è espresso mai del tutto chiaramente. A differenza della vecchia interrogazione in cui chiedevamo di ripetere la VIA per vetustà rispetto alla situazione territoriale fotografata e rispetto alla normativa che nel frattempo aveva subito delle modifiche, in questo atto chiediamo di ripetere la VIA per un supposto vizio di forma, ovvero per la non adeguata considerazione nell’analisi di impatto della vicina cava inerti 5.1, oggi divenuta la più grande della Regione”.

“Stiamo parlando –ricorda il deputato –di un piccolo raccordo autostradale di appena 14 chilometri, inserito tra le infrastrutture prioritarie a livello nazionale e da costruire in project financing ma dai grandi costi pubblici: circa 234 milioni di euro quelli in chiaro ma che aumenteranno per forza considerato che gli investitori privati stanno svanendo dalla compagine”.

“Dell’Orco ripercorre infatti le vicende di interesse societario che, a suo dire, hanno prevalso nelle valutazioni sulla fattività dell’opera rispetto a questioni di utilità trasportistica e di costi-benefici.  : “La Bretella di Campogalliano-Sassuolo? Un succulento bocconcino per gli affari dei signori delle autostrade- dichiara il deputato M5S Michele Dell’Orco della Commissione Trasporti, che spiega: “Lo sa bene l’ex Presidente PD della Provincia Emilio Sabattini che, negli anni del suo mandato ha lavorato alacremente per il progetto di questa infrastruttura e poi è stato nominato presidente di Autocs, la società della Bretella che ancora oggi presiede. Lo sa bene anche Delrio che da quando è diventato Ministro sembrerebbe stia facendo di tutto per realizzare quest’opera controversa il cui destino è legato a quello dell’A22 della Società Autobrennero”.
“L’Autobrennero –ricorda il deputato – è anche la capofila della società che deve realizzare la Bretella emiliana che collegherebbe proprio l’A22 con la strada statale 467 Pedemontana. L’interesse per il progetto rischiava di saltare a causa della scadenza della concessione di Autobrennero sull’A22 ma Delrio avrebbe garantito il rinnovo della concessione, senza gara e per 30 anni, portando avanti la trasformazione di Autobrennero in una società in house.   Perché Delrio si sta prestando a questo gioco societario che poco interessa i cittadini e che rischia addirittura di inquinare l’acqua? Forse per aiutare la società dell’amico di partito Sabattini o forse cerca di aiutare gli amici trentini (dei luoghi dove da oltre trentanni trascorre le vacanze e che gli hanno concesso perfino la cittadinanza onoraria) a realizzare l’affare Autostrada A22?”

 

Related posts

Modena Come giornale online Modena Come giornale online Emilia Romagna. GMComunicazione - modenacome@gmail.com
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: