You are here
Un Vasco da circo News 

Un Vasco da circo

foto7

Più ci avviciniamo alla data del concerto cosmico che la giunta rock di Muzzarelli, dopo aver ascoltato per anni soltanto Orietta Berti e Pupo, ha deciso di organizzare nel modo peggiore possibile svendendo alla produzione del’evento l’intero Parco Ferrari per miseri 400 mila euro e più emergono particolari inquietanti.
L’area utilizzata per il concerto non sarà soltanto quella aperta in angolo tra Viale Italia e la Via Emilia ma con l’apertura dei cancelli fin dal mattino sarà tutto il parco che sarà messo disposizione.
Si progetta la  creazione di grandi zone d’ombra, di un campo da calcio, di campi beach volley (?????) e volley. Ci sarà poi una mega ruota panoramica, una mongolfiera. E poi ancora un’area ristoranti, il parchi giochi per bambini e una non meglio identificata area relax. Insomma una gigantesca e pacchiana sagra paesana, una sorta di luna park mixato alla peggior festa dell’Unità. Tutto intorno bancarelle con il peggior merchandiser, piadine, polpette, salsicce, mangia fuoco, nani e donne cannone.
Una gigantesca operazione di business per il PD che intascherà i soldi dei parcheggi con molta probabilità insieme a cooperative e associazioni amiche, per il rocker appenninico che guadagnerà dai 4 ai 5 milioni, per la produzione dell’evento, per il Comune a cui andranno i proventi della tassa di soggiorno e altre briciole.
Per i cittadini ?
Non è previsto niente, soltanto di chiudersi in casa e aspettare che tutto finisca.
Con tutto questo chiasso rock, l’unico silenzio insopportabile è quiello di alcune associazioni ambientalistiche e degli snob che hanno aperto una innominabile pagina Facebook.

Related posts

Modena Come giornale online Modena Come giornale online Emilia Romagna. GMComunicazione - modenacome@gmail.com
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: