Basta con l’UDI non si sopporta più

1051049112
L’UDI è un’associazione preistorica, collaborazionista con l’Islam, che non ha mai detto una sola parola contro la sottomissione delle donne musulmane e contro la violenza attuata da migranti più o meno clandestini contro donne occidentali.
Occorre chiedere a gran voce che il Comune interrompa il flusso ininterrotto da 70 di finanziamenti pubblici ad una associazione prima fiancheggiatrice del PCI ed ora asservita al pensiero idiota di Renzi.
L’unica cosa che non va nella manifestazione in programma a Modena il 14 maggio è la gestione di Modenamoremio e la presenza insopportabile dell’incompetente e onnipresente Miss Carafoli.
Oltre all’UDI e alle sue dichiarazioni sgangherate a Modena ultimamente imperversa un piccolo gruppo di salottieri chic che appartengono a quella sinistra dei distinguo, delle precisazioni, dello strapuntino un po’ più a sinistra degli altri, frequentatori di convegni a cui vanno soltanto loro, partecipanti a riunioni nei corridoi dei palazzi, snob di altri tempi che ora si definiscono blogger, esperti social e un blog non l’hanno mai fatto e forse non sanno nemmeno cosa voglia dire, mezzi intellettuali che appena possono guardano di nascosto il culo a tutte le donne che passano, ma istituzionalmente, alla Finali, sono più femministi delle tardone femministe che abitano in via del Gambero e andranno a Villa Ombrosa coL’UDI è un’associazione preistorica, collaborazionista con l’Islam, che non ha mai detto una sola parola contro la sottomissione delle donne musulmane e contro la violenza attuata da migranti più o meno clandestini contro donne occidentali.
Occorre chiedere a gran voce che il Comune interrompa il flusso ininterrotto da 70 di finanziamenti pubblici ad una associazione prima fiancheggiatrice del PCI ed ora asservita al pensiero idiota di Renzi.
L’unica cosa che non va nella manifestazione in programma è la gestione di Modenamoremio e la presenza insopportabile dell’incompetente Carafoli.
Oltre all’UDI e alle sue dichiarazioni sgangherate a Modena ultimamente imperversa un piccolo gruppo di salottieri chic che appartengono a quella sinistra dei distinguo, delle precisazioni, dello strapuntino un po’ più a sinistra degli altri, frequentatori di convegni a cui vanno soltanto loro, partecipanti a riunioni nei corridoi dei palazzi, snob di altri tempi che ora si definiscono blogger, esperti social e un blog non l’hanno mai fatto e forse non sanno nemmeno cosa voglia dire, mezzi intellettuali che appena possono guardano di nascosto il culo a tutte le donne che passano, ma istituzionalmente, alla Finali, sono più femministi delle tardone femministe che abitano in via del Gambero e andranno a Villa Ombrosa.
Bene vale anche per loro lo stessa valutazione fatta per l’UDI soldi dei cittadini
.
Immediatamente si sono schierati con il tardo femminismo.
Bene, vale anche per loro lo stessa valutazione fatta per l’UDI. Basta.