Possibili problemi VASCOlari

Il dipartimento di Emergenza Urgenza inter ospedaliero sta predisponendo il piano sanitario da attivare in occasione del concerto cosmico.
Si prevede che una percentuale variabile tra il 30 e il 40% del pubblico accuserà malesseri e sofferenze. Circa 1500 persone accuseranno veri e propri malori e una cinquantina dovranno essere portati al Policlinico o Baggiovara.
Le ambulanze pronte ad intervenire saranno 30 e sul territorio saranno installati altri punti sanitari per prestare soccorso.
Noi che siamo delle persone semplici continuiamo a chiederci il perchè di tutto questo e non lo capiamo. In particolare non capiamo perchè in condizioni normali una persona debba fare delle ore di attesa al pronto soccorso, perchè debba fare la fila al CUP e poi aspettare mesi per una visita specialistica.
Sicuramente è colpa nostra che non ci rendiamo conto dell’importanza quasi ecumenica del concerto che costringerà a forza 220 mila persone in un parco che si trova in pratica in centro a Modena.
I bagni pubblici installati saranno circa 100, un bagno ogni 22o persone.
Voi provate ad immagine l’esperienza sensoriale, anche questa unica e irripetibile, che potrà fare non il duecentoventesimo che ne avrà bisogno, ma il ventesimo, il trentesimo e via via tutti gli altri.
La vascomania muzzarelliana stimola in questo caso la fantasia e fa nascere nuove professioni che potranno consentire a qualcuno di raccogliere qualche soldo extra da indicare però nella dichiarazione dei redditi. Qualcuno potrebbe aggirarsi nelle immediate vicinanze del parco Ferrari con un triciclo come quello che vedete nella foto e noleggiarlo al bisogno.
Follia ? Sì, ma i folli non siamo noi.