News 

Oltre 150 mila modenesi non andranno al concerto cosmico

I numeri forniti dai non assessori nell’incontro al Parco Ferrari sono numeri che ribaltano il trionfalismo e l’importanza dell’evento cosmico così come ci è stato presentato fino ad oggi dalla giunta rock muzzarelliana ed evidenziano tutti i problemi connessi.
I biglietti comprati da cittadini residenti in Emilia Romagna sarebbero 100 mila e quelli comprati dai modenesi 28 mila.
Questo dato dimezza immediatamente l’esaltazione del concerto come opportunità unica per la promozione di Modena sia sul piano turistico che economico.
I 100 mila emiliano romagnoli che arriveranno a Modena per il concerto conoscono benissimo la nostra città, i nostri prodotti tipici, i nostri beni culturali così come noi conosciamo i loro. Siamo seri è un po’ come sostenere che i modenesi scoprono Bologna dopo aver partecipato ad una manifestazione musicale.
I 28 mila modenesi che andranno al concerto si presume che la città la conoscano abbastanza bene. E’ più interessante il dato dei 150 mila che il biglietto non l’anno comprato, la stragrande maggioranza dei cittadini che però dovrà subire tutti i disagi, tanti, che finalmente i non assessori hanno dovuto ammettere.
Considerato che i parcheggi non sono soltanto nella parte ovest ma sono dislocati in tutta la città è abbastanza prevedibile che che fiumi di persone invaderanno tutto per raggiungere l’area dello spettacolo, dalle strade, ai marciapiedi, alle piste ciclabili. Ricordiamo che il tempo medio calcolato è circa un’ora di cammino.
Attualmente ci sono parcheggi per 42 mila macchine ma si vuole arrivare alle 60 mila.
Riscrivo il dato perchè importante: 60 mila posti auto significa 50 mila auto circolanti per arrivare, parcheggiare e ripartire.
Questo produrrà inevitabilmente un aumento dell’inquinamento in una città come Modena che è già tra le più inquinate d’Italia.
Quindi non solo i 150 mila modenesi che non hanno comprato il biglietto si vedranno raddoppiato il numero delle persone circolanti per Modena a tal punto da avere difficoltà ad uscire di casa anche usando la bicicletta ma dovranno anche subire un significativo aumento dell’inquinamento prodotto dal raddoppio del parco auto circolante.
E’ davvero così vantaggioso per la città il mega concerto cosmico e unico ?
Veniamo all’indotto economico.
Al Comune vanno due soldi, in parte già spesi.
Nessuno ha la più pallida idea di come saranno pagati gli straordinari al personale sanitario in emergenza e alla polizia municipale, senza contare lo spiegamento straordinario di tutte le forze dell’ordine.
I non assessori hanno parlato di un indotto per la città di 2, 5 milioni.
Su questo dato vorremmo saperne di più perchè se ad esempio contiene anche il ricavato proveniente dai parcheggi chè è trattenuto da chi li mette a disposizione ed in un qualche modo li gestisce bisogna togliere sul totale dei posti auto almeno 600 mila euro.
Noi siamo contenti che alberghi, affittacamere, bar, pub, birrerie, ristoranti, paninoteche si dividano i rimanenti 2 milioni, sempre che siano tali, ma ai 150 mila cittadini che non hanno comprato il biglietto rimangono sempre e  soltanto i disagi.

Related posts

Modena Come giornale online Modena Come giornale online Emilia Romagna. GMComunicazione - modenacome@gmail.com
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: