Smog, non si possono lasciare in mano le soluzioni a chi ha creato il problema

Smog, non si possono lasciare in mano le soluzioni a chi ha creato il problema
M5S: Sarebbe sufficiente la rinuncia alla Bretella A22 per investire le sue risorse in viabilità sostenibile e intermodale
 Ancora una volta la strategia adottata da questa amministrazione a tutti i livelli, cioè la mancanza di visione strategica per il futuro, porterà a soluzioni altamente impattanti e per certi versi insufficienti. La realizzazione della inutile e dannosa Bretella A22 Campogalliano-Sassuolo mira ad un ulteriore incremento della viabilità su gomma a discapito della annunciata riduzione a favore del trasporto su ferro, auspicata e richiesta dalla leggi europee, nazionali e regionali, culminate con il PAIR2020, piano aria tanto necessario quanto tardivo e disatteso; contestualmente la costruzione di sottopassi per le auto in via Panni e via Mantegna non risolve il problema dell’impatto di “Gigetto” sul traffico cittadino. Sarebbe sufficiente la rinuncia alla Bretella A22 per investire le sue risorse in viabilità sostenibile e intermodale, come l’interramento del percorso cittadino della linea “Gigetto” e la creazione di nuove fermate. Intanto le centraline di Arpae fanno registrare ancora sforamenti per la concentrazione di polveri sottili nell’aria che respiriamo. Il dato peggiore è che la nostra città sale ancora una volta sul gradino più alto di questo nefasto podio regionale ed ancora più preoccupante è che a farlo sia la centralina posta in via Giardini nel cortile delle scuole Guidotti, dove gli adolescenti sono costretti a respirare aria nociva alla salute. Le soluzioni sono percorribili per quanto non immediate, alcune indicate dalle stesse leggi vigenti che per ora restano pura e semplice propaganda.
Modena in MOvimento