Offresi stallo per parcheggio a pagamento a prezzo scontatissimo

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

No, non sono proprio capaci di fare le righe blu ma sabato 21 luglio alle ore 11 si svolgerà ugualmente il funerale del centro storico. Con i soliti discorsi di rito, con la faccia di circostanza, il geometra Sitta e il sig. Pighi, inizieranno la cerimonia in qualità di officianti di una cerimonia in realtà un po’ strana, ma perfettamente in linea con l’agenzia funeraria “Terra e cielo” che da circa un anno, in perfetto stile tardo americano, allieta i parenti del trapassato con diapositive, musiche, film e brindisi.
Il Comune di Modena che normalmente organizza celebrazioni che sembrano ideate dal rag. Filini, il terribile organizzatore di fantozziana memoria, in puro stile “eccellenza modenese ormai scaduta” celebrerà la mesta cerimonia con un corteo di auto storiche – che per Modena è una novità assoluta – tanto per inquinare un po’ quel centro storico dal quale stanno togliendo le automobili dei modenesi.
Per non farsi mancare niente  hanno chiamato persino i paracadutisti. Vabbè mancano le frecce tricolori ma non si può certo avere tutto.
Si sono dimenticati soltanto della banda cittadina che in tema di funerali civili poteva svolgere egregiamente la sua funzione.
Dopo lo sproloquio di rito ci sarà un brindisi per tutti nel bar del Novi Park, sotto il sole torrido, al centro di uno spazio in cui un tempo sorgeva un bene culturale ed un parco pubblico con erba e alberi.

Noi abbiamo qualche suggerimento per la festa. In realtà non sono parole completamente nostre. Sono alcuni commenti che abbiamo raccolto in questi giorni giorni sui giornali locali e su facebook. Li elenchiamo semplicemente, con l’intento di partecipare anche noi, in modo virtuale, alla cerimonia. Se andiamo di persona non ci fanno prendere la parola e allora ecco una sintesi di quello che pensano i cittadini.
Abbiamo soltanto omesso i nomi per questione di privacy. Altri li potete trovare su Modena Come nei post che abbiamo pubblicato in questi giorni.

 Prepariamoci alla totale desertificazione del centro storico, così avranno ancora piu campo libero nullafacenti, clandestini e tossici… complimenti all’amministrazione comunale modenese… siete riusciti in pieno nell’intento di agevolare gli Ipermercati periferici. Il colpo di grazie definitivo per una città ormai moribonda a livello sociale e culturale.

 Il piano sosta dovrebbe essere rinviato non al 6 agosto ma data da destinarsi, anzi non dovrebbe essere proprio rinviato ma bocciato senza appello.
La nuova eccellenza dell’amministrazione modenese non è nemmeno in grado di consentire ai cittadini di pagare l’ennesima tassa peraltro ingiusta e sbagliata. Il pagamento tramite internet non funziona, negli uffici bisogna fare la fila. Sono solo. Stanno disegnando sul suolo pubblico, lo stesso che hanno dato in gestione per 40 anni a Modena Parcheggi, delle righe blu che sono a dir poco fantasiose, alcune larghe, altre strette, altre occupano lo spazio di tre macchine, in altre è quasi impossibile entrarci. Noi siamo andati a vedere in alcune strade tra il parco cittadino e via Sigonio.

Non c’è che dire il sig. Sitta e il sig. Pighi sono degli artisti.

 Dovreste vergognarvi. Alla coop il parcheggio che abbiamo pagato noi è gratis eh?! chissa poi perchè… Comune di Modena=Coop estense. Da commerciante del centro, se volevate ucciderci definitivamente ci siete proprio riusciti. Però vedo una cosa positiva in questa manovra, non vi voterò mai più!

infatti!!! Ho visto che le state mettendo anche in Via Archirola…ma chi non ha il garage o posto auto dove la deve mettere la macchina??? sempre sui piu’ poveri deve ricadere questa ennesima tassa???

dov’è il tasto “non mi piace”?

Bhè e che ne dite di noi poveri lavoratori che x andare in ufficio dobbiamo pagare 20 euro al mese x un totale di 240 euro l’anno!! Giusto xchè abbiamo uno stipendio da politici!!!

è vergognoso dover pagare per parcheggiare nella propria città!

Quando è uscita la notizia ho un po’ storto il naso, ma alla fine ho accettato che la mia strada (G.M.Barbieri) diventasse a pagamento. Però hanno appena messo le strisce e ho scoperto che nel tratto sotto casa mia i posti auto sono calati da 65 a 25! Sinceramente mi sento un po’ molto preso in giro.

sig, Morelli, concordo con la sua oppinione… ma i consiglieri modenesi (direi area PD) hanno votato i massa per questo “schifo economicamente non remunerativo” e quindi dubito che ciò sarà fatto, in caso contrario come faranno i soliti noti a ritornare dell’investimento e lucrarci?????

ma c è anche un’altro particolare, il Comune ha rinunciato a tanti milioni di euro provenienti dalle soste, di conseguenza, con la crisi che abbiamo, che durerà ancora ANNI, dove prebderanno i soldi che gli mancheranno per far quadrare i bilanci? dai soliti cittadini? quindi paga la sosta, prendi la multa, paga le imposte, paga Hera e anche la Tarsu …il giro vita calerà per forza o se aumenteranno i consumi di carboidrati (che sono quelli che costa meno nel carrello della spesa) aumenterà il giro vita e anche i giri all’ospedale

quando si voterà per le amministrative, e la sinistra perderà modena a favore di altre formazioni, si leveranno alte grida di coloro che affermeranno che l’impegno di daniele sitta per modena non è stato compreso appieno dai cittadini. eh no, i cittadini hanno compreso tutto, sono i signori del pd che non hanno capito nulla ed hanno perso la bussola…o si sono venduti l’anima al dio mattone ed a sorella coop.

Stasera vado a verificare, non può essere vero!!!!!

Chiamiamo Sgarbi a dare una valutazione artistica.

bravi magari sabato all’inaugurazione del novipark chiamiamo anche le frecce tricolori.. ma come si fa a far le cose così da cioccolatai

Ottima organizzazione degna di questi ottimi assessori

Devono vergognarsi e basta. Con la crisi che c’è sfilano, peggio dello sceriffo di Nottingham, gli ultimi soldi dalle tasche dei contribuenti. L’unica cosa che mi fa piacere di questa vergogna è che tra quelli che dovranno pagare ci sono di sicuro anche quelli che hanno votato questi maledetti che ci sbattono addosso un’altra tassa oltre alle mille che già paghiamo per mantenere questo sistema marcio. Che Dio li disperda tutti.. Il PD: partito del popolo vicino al popolo in difficoltà economica. E come ci sono vicini? Ci spremono ancora. Vuoi comprare un posto auto al Novipark? Se sì bene, se non vuoi o non hai la possibilità mi dai dei soldi. Incredibile. Nel codice penale questo sistema di agire ha un nome.. Sei povero? CAZZI TUOI! Paga o passi dei guai. Mai visto una cosa del genere. Poi da parte del PD!!!! E nessuno interviene. I giudici non leggono i giornali. Vivono altrove.. Giovanardi deve occuparsi del deposito di gas a Rivara. Ma i nostri amministratori sono bravi con le parole. Pighi insegna diritto. Non è una tassa: è un miniticket.. MINITICKET! Ahahahahh!!! Bravi, bravi, bravi. C’iv vaghen tòt in medsein. Un caro saluto a tutti i lettori della Gazzetta. E svegliamoci!!!!

Qualcuno sa spiegarmi con quale assurdo criterio sono stati ridisegnati i parcheggi in certe vie (es. Via Castelvetro)? Siamo passati dal parcheggio a “spina di pesce” (molto efficiente in presenza di interruzioni come le aiuole degli alberi) al parcheggio parallelo alla sede stradale (che, tra l’altro, dovendo fare lo slalom tra un albero e l’altro, obbliga a complicate e scomodissime manovre!) e abbiamo perso almeno il 50-60% dei posti auto. E’ un banale sbaglio o è proprio voluto? E se è voluto… perché diavolo si è scelta questa inefficiente, scomodissima e penalizzante disposizione??

a noi ex alunne pluriventenni del Venturi,un nostro amatissimo prof (Giuseppe Vicinelli,chi lo ha conosciuto sa quanto fosse geniale) ricordava in continuazione che ogni cosa anche la più banale,orrenda o geniale è stata disegnata quindi pensata,non è data dal solo caso.Se il disegno dei parcheggi è stato progettato poi realizzato in questo modo cosa dedurre?

Anche in via Nardi hanno tolto parcheggi a spina di pesce mettendo quelli paralleli alla strada. Il concetto è chiaro: ti tolgo dei posti così tu vai al novipark. Se non la vogliamo capire….
bisognerebbe continuare a boicottare e non “mettersi in regola”.Piuttosto vado a parcheggiare una strada dopo. Ma cosa vuol dire che “devo mettermi in regola”? Se no, son fuori regola?

Si hanno concesso una proroga…proroga sto cazzo! E’che sono indietro come il duca passerino a fare le strisce e a mettere i aprchimetri…come al solito il passo più lungo della gamba!!! Ma andate bene a fare i contadini..anzi no..poveri loro sono sempre puntuali con le semine…anche li farebbero andare a male tutto come stanno facendo con Modena.

La giunta ha fatto il piano sosta , noi cittadini alle prossime amministrative dobbiamo fare il piano per mandarli a casa tutti, ormai è troppo che a Modena si vedono sempre le stesse faccie cha a turno si prendono le varie poltrone.

Di cosa ci lamentiamo se poi da 65 anni a Modena hanno governato sempre gli stessi, oramai sanno che qui possono fare quello che vogliono tanto alla fine vincono sempre loro.

scusate , ma qualcuno questa amministrazione li ha votati , quindi ?

Contro il piano sosta che trasforma Modena in una città privata in cui per entrare e uscire bisogna pagare una tassa a Modena Parcheggi, una spa di cooperative già privilegiate dagli appalti, va organizzato un referendum a cui possa partecipare tutta la città. No ad una Modena in cui per lavorare e vivere occorre pagare, no alla cessione della sovranità sul suolo pubblico a Modena Parcheggi. Occorre dire no e farlo in fretta. Modena non ha più bisogno di amministratori che lavorano contro i cittadini.

A Reggio Emilia l’abbonamento mensile per i lavoratori (al parcheggio Gasometro, simile al novi park, ma inaugurato 4 anni fa!), costa 25 euro al mese, a modena 60. quindi i lavoratori modenesi guadagnano 2 volte mezzo quel che guadagnano i reggiani, o semplicemente ci hanno inculato come al solito? direi la seconda.

L’amministrazione deve avere qualche problema con la matematica e anche con la ragioneria poichè da questa operazione i Modenesi faranno fatica a trarne benefici, tranne continuare a pagare, mentre Modena Parcheggi INCASSA detto questo …. una famiglia con 2 bambini, cosa deve spendere per spostarsi in centro con i mezzi pubblici ? 4 biglietti andare da 1,20 e altri 4 biglietti tornare da 1.20 ovvero 9.60 / Vedo per noi da Serramazzoni, un biglietto costa 4.20, che se non l’hai ti costa 5€ dall’autista, in 3 …. sono 30 € per andare a Modena e tornare. Come poi pensano ad incentivare i mezzi pubblici? fino a che sarà più economica l’auto OVVIAMENTE …. Se invece di CEDERE A MODENA PARCHEGGI L’INCASSO della gestione dei Parcheggi e reso gratuito il trasporto con l’uso dei soldi derivanti dai parcheggi blu (che ora gode Modena Parcheggi che è un privato) certamente il risultato ci sarebbe stato ….. Oggi il Comune non incassa niente e le risorse per rendere appetibile il mezzo pubblico non le ha … quindi i benefici che sbandiera li otterrà impoverendo il centro storico, penalizzando le persone (già in difficoltà per la crisi) e arricchendo Modena Parcheggi …. E noi quanto paghiamo questi manager a gestire le ns risorse? un affare così non riuscirebbe a metterlo in campo neppure una persona con QI 20 perchè capirebbe quanto è fallimentare solo nell’abbozzare l’ipotesi di realizzazione

si sono quelli dell’uovo bollito …. intervengono SOLO DOPO e a volte, come in questo caso, in punta di piedi … non si sa mai si potrebbe disturbare qualcuno? Sono pienamente d’accordo con te, non possono continuare ad amministrarci, e neppure possiamo ancora credere a dei rinnovamenti da dentro …ne hanno già fatti tanti che non è più credibile che il MIRACOLO possa avvenire

Nella più completa o quasi indifferenza mediatica, noi cittadini da sempre siamo attenti alla questione e alle sue ipocrisie -http://www.modena.legacoop.it/rassegna/2011/09/pressline20110928_269237.pdf
Il nodo centrale sta tutto nel tentativo di far passare una precisa filosofia per virtuosa e sostenibile. Pighi e Sitta si sono sempre inventati che tutti i più moderni centri metropolitani urbani stanno andando nella stessa direzione, realizzando grandi parcheggi sotterranei per “togliere automobili” dalla superficie stradale, mentre la vera sfida è culturale. La vera sfida è si disincentivare il ricorso al mezzo privato, ma sia chi ha redatto questo piano, sia chi non ha lottato con tutte le forze e mezzi disponibili perché il Novi Park non venisse alla luce, ora avranno molta meno credibilità nel recitare in giro questo mantra. il mostro NP ormai è in piedi, una discussione seria sul PSC non potrà fare a meno di considerarne l’esistenza e gli obblighi contrattuali che l’amministrazione dovrà rispettare nei confronti del potentato economico Modena Parcheggi.
La vedo durissima

Che regalo enorme ai supermercati

Prepariamoci alla totale desertificazione del centro storico, così avranno ancora piu campo libero nullafacenti, clandestini e tossici… complimenti all’amministrazione comunale modenese… siete riusciti in pieno nell’intento di agevolare gli Ipermercati periferici. Il colpo di grazie definitivo per una città ormai moribonda a livello sociale e culturale.

Se guardiamo il bicchiere mezzo pieno…. Cominceremo a usare la bicicletta….! tanto per cambiare :)
Perchè i negozi migliori sono in centro e la gente trova mezzi alternativi ma ci va lo stesso… O per lo meno io Sì… L’automobile non è obbligatoria! Ci sono le biciclette elettriche, quelle pieghevoli, gli autobus… LE GAMBE… :D

per dare un senso a quest’opera mangia soldi bisogna far si che il centro diventi appetibile. Ora per chi uscirà dal novipark potrà ammirare la vecchia e scrostata tribuna piena di nulla facenti ubriachi di birra , poi proseguendo ci si imbatte nei kebabbari strano siamo in emilia romagna dovrebbero essereci dei piadinari o quantomeno dei ristorantini tipici invece in piazzetta muratori troviamo un bel ristorante giapponese, nelle laterali si possono ammirare market orientali, barbieri islamici, ecc. ecc. , non esistono panchine per sedersi se non quelle occupate dai tossici e spacciatori di piazza matteotti , c’è anche da dire che certi negozianti non ammettono ancora l’entrata libera anzi se ti soffermi a guardare certe vetrine di negozi ” vip ” per più di tre minuti da dentro ti guardano con quel loro sorrisino di merda , in altre città ad esempio non è così anzi, il potenziale cliente viene sempre messo a proprio agio. SE si rivalutasse e si rimodenesissasse il centro storico come era solo 15 – 20 anni fa allora qualche euro per la sosta si potrebbe pagare volentieri

Prendiamo nota ancora una volta che Sitta ha una vocazione irrinunciabile, quella di creare dissenso, favorire la contestazione. Ogni progetto in cui mette le mani ottiene un solo e sicuro risultato, viene contestato praticamente da tutti. La sua idea di Modena Futura, anche se ora non si chiama più così, è assolutamente da combattere. Come tutti quelli che hanno poche idee ma confuse questo assessore, rispetto al quale si è da poco consumata la sceneggiata del rimpasto di giunta, predilige nella dialettica rozza della sua personalissima polemica, attribuire agli altri gli artifici retorici che lui stesso usa. Nessuno è più demagogico Sitta, eppure questa è una della accuse che più spesso esce dalle sue parole.
Questo piano sosta è il piano peggiore che una amministrazione abbia mai elaborato:

bisogna dire che a Parma, Bologna e Reggio è ancora piacevole andare in centro storico essendo ancora il fulcro della vita e del commercio. A modena dopo che uno posteggia al novipark cosa trova? Negozi dismessi , sporcizia, kebab, nessuna panchina, bar gestiti da cinesi, nessun bagno pubblico decente, nessun percorso storico segnalato da cartelli turistici, nessun segno di modenesità .

e pensare che per vedere queste schifezze, adesso bisogna anche pagare…..non capisco.. sitta o è cieco o è veramente stupido!!!!

Chiara Cavani non ène cieco ne stupido ha SOLO ESEGUITO QUANTO IL PD HA DECISO IN CONSIGLIO COMUNALE; RICORDIAMOCELO …..lui da solo non sarebbe niente

Occorre anche smentire che altrove la sosta costi di più, oppure può anche costare di più ma a Modena è già previsto che nei prossimi anni le tariffe di Modena Parcheggi vengano raddoppiate.

Sitta! Dove è il miglioramento? Almeno evita di prendere in giro! Obbligate i cittadini a pagare per far guadagnare una società terza, che offre un unico servizio: parcheggio coperto al Novi Park! In un paese normale la società si finanzierebbe vendendo il servizio. Invece a Modena si è deciso che pagheranno anche i cittadini che non usufruiranno del servizio. Mi verrebbe da mandarti a quel paese!

io ho pagato i miei 13 euro perchè sono residente in zona margini esterni. col senno di poi dovevamo fare fronte comune a questa oscenità e non doveva pagare nessuno. così forse avremmo bloccato il piano sosta. ribelliamoci!!! negli uffici del Comune ho chiesto due informazioni: è vero che l’abbonamento è destinatoa daumentare (da 30 € in zona margini diventerà 60 € nel 2014…hanno detto che non sanno nulla , chiedere all’assessore.
- come mai in Via Nardi , dove vivo non tutti i posti sono blu? anzi, su uno o due sono state coperte con vernice nera strisce blu già fatte? mah signora..ci sono ancora molti giorni prima che entri in vigore tutto…dovranno ancora finire…

é già previsto che tutte le tariffe siano raddoppiate nei prossimi anni. In giro per Modena abbiamo visto righe blu di tutti i tipi, lunghe 6 metri in viale Muratori che invadono la strada, strette 2 metri tra un palo della luce e un albero in cui non si riesce ad entrare, a ridosso degli incroci, ecc. Vogliono mettere tutta Modena a pagamento e non sanno nemmeno disegnare due righe blu per terra.
Guardi le foto che trova qui

Forse non li ho visti bene i nuovi parchimetri, dato che sono di colore blu tenebre e non facilmente individuabili, ad esempi in viale Tassoni se uno posteggia a ridosso di Piazzale Risorgimento il parchimetro più vicino è poco prima del cinema Arena , in Via Barozzi idem ce ne sono solo due e distanti almeno 500 metri uno dall’altro la mia domanda è che spero almeno che ne mettano altri oppure è una maniera furba di fare più multe dato che dopo aver lasciato l’auto una persona o si mette a correre come Mennea ai vecchi tempi per fare lo scontrino oppure rischia di prendere la sanzione per mancato pagamento per il quarto d’ora che si perde. Sicuramente gli ausiliari del traffico saranno li come avvoltoi.

Modena a pagamento, non sono nemmeno capaci di fare le righe blu.

Ci sono ancora i vecchi che si fermano a guardare i lavori stradali? Una volta c’erano, era bello osservarli mentre parlavano tra di loro e commentavano il lavoro di chi doveva sistemare una tubatura o coprire uno scavo. Può essere che dopo aver osservato per anni la manutenzione sempre più scarsa abbiano deciso di fare qualcosa di più interessante. Eppure le righe blu che alcuni disegnatori professionisti stanno dipingendo in tutta Modena sono molto interessanti, anzi in alcuni casi sono veramente originali, quasi delle opere d’arte uniche nel loro genere. Del resto Modena è la città delle eccellenze.
Noi abbiamo fatto alcune foto.

NELLA MIA STRADA GLI OPERAI DEL CPOMUNE HANNO TOLTO IN TOTALE 5 PARCHEGGI FACENDO ALCUNI DI 3.4 METRI CHE IN TEORIA DEVE ESSERE AL MASSIMO 2.5 MT. DI LARGH. E’ UNO SCHIFO , UNA VERGOGNA ,UNO SCANDALO , UNA INGIUSTIZIA, UN FURTO A NOI CITTADINI CHE GIA PER POCO VENIAMO MULTATI PER UNA PICCOLA INFRAZIONE. NON HANNO PIù RISPETTO DI NOI???????? ALLORA ANCHIO NON RISPETTERO LORO!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Infatti, in realtà questo piano sosta toglie dei posti macchina invece di aumentarli. Ci sono strade in cui le righe blu sono messe parallele alla carreggiata in modo tale occupare lo spazio di tre machine. Il risultati finale è quindi quello di avere meno posti macchina per i residenti e per chiunque voglia andare a trovare i residente. Il tutto sembra studiato per poter dare delle gran multe oltre al pagamento della tariffa. Ci vuole un referendum.

NON voglio pagare una tassa di cui non ho il diritto di un bel niente! NON VOGLIO PAGARLA!!! QUEI SOLDI CI COMPRO I VIVERI PER I MIEI FIGLI!!!!!!!!


Support independent publishing: Buy this e-book on Lulu.



Google BookmarksEmailEvernoteGoogle+Google GmailLinkedInOknotiziePinterestYahoo MessengerTwitterShare