La realtà aumentata e l’uso in politica.

La realtà aumentata è una tecnologia applicata per applicazioni sugli smartphone. Permette di rendere interattiva la realtà circostante e di integrarla con un software preimpostato. In questo modo l’invenzione interagisce con la realtà dando luoghi a scenari inaspettati. Questa tecnologia può essere utilizzata per una campagna elettorale. Per esempio, durante le primarie del centrosinistra molte persone non sapevano dove si andasse a votare. Con un app di realtà aumentata chiunque, da qualsiasi posto, avrebbe potuto sapere in che direzione era situato il proprio seggio elettorale. Obama ha sfruttato questa tecnologia in una maniera più…

Read More

Elezioni Politiche 2013: come votare informati con il web

Dopo che il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano ha sciolto ufficialmente con suo decreto le Camere, la data delle prossime elezioni politiche è stata fissata: gli italiani saranno chiamati alle urne il 24 e il 25 febbraio 2013. Questo appuntamento segna questa fine d’anno e ci pone di fronte a un 2013, che comincia fin dalle prime settimane a metterci di fronte a delle scelte decisamente impegnative.Ci aspettano due mesi di campagna elettorale scanditi da un fiume di parole. I politici e le loro dichiarazioni ci circonderanno sui media tradizionali,…

Read More

Come cambiano lo scontro e la comunicazione politica. Tra un algoritmo e un asse cartesiano

 L’aspetto maggiormente degno di nota in questa fase della vita politica del Paese, fra primarie, crisi di partiti vecchi e nuovi, leadership personali in ascesa e in declino, tentativi di cambiamento della legge elettorale e altro ancora non è tanto la diversità dei programmi, che pure esiste, o l’entità della posta in gioco, che pure è di tutto rilievo se entro i prossimi sei-otto mesi avremo un nuovo Parlamento, un nuovo Governo e un nuovo presidente della Repubblica. L’aspetto più interessante è un altro: è il cambiamento delle forme di…

Read More

La festa del Pd: 15 ristoranti nessun controllo

Una vecchia legge che consente a organizzazioni di volontari di organizzare feste con tanto di ristoranti senza mai emettere uno scontrino fiscale che sia uno e viene abbondantemente, aggiungerei spudoratamente, sfruttata dagli organizzatori delle feste targate PD. Bilancio previsto? Quasi tre milioni ! Qualcuno dice che dovrebbero pagare le tasse ? Altri che almeno qualche scontrino lo dovrebbero fare ? Qualcuno si lamenta che per un mese ristoranti e bar della zona invece che tenere aperto potrebbero andare al cinema ? Altri dicono che almeno sul piano morale è una…

Read More
Modena Come giornale online Modena Come giornale online Emilia Romagna. GMComunicazione - modenacome@gmail.com